319 CONDIVISIONI
Conclave
13 Marzo 2013
08:09

Conclave: il Papa è stato eletto, è il cardinale Bergoglio (DIRETTA)

La terza fumata è bianca! I 115 cardinali elettori in Conclave hanno scelto il successore di Benedetto XVI. Alle 20.12 il cardinale protodiacono lo presenta al mondo: il nuovo Papa è il cardinale argentino Jorge Mario Bergoglio. Prenderà il nome di Francesco I.
A cura di Antonio Palma
319 CONDIVISIONI

papa_francesco_i
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conclave

Ore 23.45 – La telefonata tra il Papa e Joseph Ratzinger, il racconto di Padre Lombardi. Il nuovo Papa ha scelto il modo più semplice e immediato per salutare il suo predecessore, una telefonata. Sgombrando il campo da ogni timore, Bergoglio ha comunicato con chi, Ratzinger, si è impegnato di dare “obbedienza e reverenza” al nuovo pontefice.Ratzinger ha seguito fin dall'inizio tramite la televisione tutti i riti pubblici del conclave, come ha raccontato padre Federico Lombardi: dalla messa “pro eligendo pontefice” in San Pietro, alla processione dei cardinali elettori dalla cappella Paolina alla Sistina nel pomeriggio, il giuramento sul vangelo e l'extra omnes, con la chiusura delle porte e il fuori tutti. Il Papa emerito avrà avuto modo di seguire anche l'andamento delle fumate nel corso dei due giorni. E sarà stato avvisato per tempo, dopo la fumata bianca, dell'elezione e dell'apparizione del nuovo Papa per la sua prima benedizione. A breve ci sarà un incontro tra l’emerito e l’eletto che sarà sicuramente riservato e privato ma anche documentato e reso visibile al mondo.

Ore 22.35 – Le dimissioni del Papa rappresentano “un  gesto rivoluzionario”, così il nuovo Pontefice appena un mese fa aveva commentato la scelta di Ratzinger. “Si parla di un Pontefice conservatore”, ma in realtà con il suo annuncio Benedetto XVI “ha fatto voltare pagina dopo 600 anni di storia”. “Credo sia stata una decisione meditata davanti a Dio e molto responsabile da parte di un uomo che ha evitato di sbagliare o di lasciare la decisioni in mani altrui”. Il Papa è “un uomo che decide le cose alla presenza di Dio. È un uomo pacifico e mansueto, che ha difeso i principi, senza mai attaccare le persone”.

Ore 22.15 – Mario Monti: “Italiani si stringono attorno a Santità”, il presidente del Consiglio uscente in un messaggio diffuso dall’ufficio stampa. “Il popolo italiano si stringe attorno a Vostra Santità, che accoglie con affetto e gioia ricolmi di speranza e fiducia”. Gli auguri a Francesco I arrivano anche da parte del presidente francese Francois Hollande: "Rivolgo a Papa Francesco le mie più calorose congratulazioni e i miei più sinceri auguri per l'importante missione che gli è stata appena affidata alla guida della Chiesa cattolica, per rispondere alle sfide del mondo contemporaneo".

Ore 22 – Il presidente argentino saluta l'elezione di Francesco I.  Il presidente dell'Argentina Cristina Kirchner ha salutato l'elezione di un papa argentino esprimendo il desiderio che il suo pontificato dia buoni frutti per la "giustizia, l' uguaglianza, la fraternità e la pace nel mondo". Lo scrive su un messaggio inviato a Francesco I e postato su Twitter.

Ore 21.50 – Continuano ad arrivare reazioni da tutto il mondo. Così il presidente americano Obama descrive Francesco I: "Paladino dei poveri e dei più vulnerabili". La scelta di un Papa delle Americhe, il "primo", mostra "la forza e la vitalità di una regione" sempre più importante per il mondo intero: "Condividiamo la gioia di questo giorno storico". Il segretario generale dell'Onu, Ban Ki moon, si è felicitato con il nuovo Papa sottolineando che le Nazioni Unite e la Chiesa Cattolica hanno "obiettivi" comuni nella lotta alla povertà. "Aspetto con ansia di continuare la nostra cooperazione sotto la saggia direzione di Sua Santità Francesco I".

Ore 21.45 – I primi appuntamenti di Papa Francesco I. La messa inaugurale di insediamento del pontificato sarà celebrata lunedì 19 marzo. La previsione viene fatta da padre Federico Lombardi, il quale dà per probabile che la data possa coincidere proprio con la festa di San Giuseppe. Domenica prossima ci sarà, invece, il primo Angelus di Francesco I. Domani il Papa terrà una Messa nella Cappella Sistina alle 17. Venerdì alle 11 nella Sala Clementina riceverà in udienza i cardinali, sabato alle 11 nell'aula Paolo VI ci sarà l'incontro con i media.

Ore 21.35 – Papa Francesco I ha telefonato al Papa emerito Benedetto XVI poco dopo l'elezione. Padre Lombardi ha detto che il nuovo Papa cercherà di incontrare Ratzinger nei prossimi giorni.

Ore 21.30 – Domani il Papa a Santa Maria Maggiore.Padre Lombardi, parlando con i giornalisti, si è anche detto sotto choc, che partecipa alla gioia della Chiesa “ma devo ancora collocarmi nella nuova situazione”. "Sono scioccato di avere un Papa gesuita, perché i gesuiti si pongono non in condizioni di autorità ma in condizione di servizio. Di solito i gesuiti cercano di resistere… Credo però che Papa Bergoglio viva questo come una chiamata al servizio. Abbiamo un Papa che vuole servire". Il gesuita ha anche detto che Francesco I ha espresso la volontà di andare a pregare dalla Madonna per cui domani probabilmente andrà a Santa Maria Maggiore.

Ore 21.25 – Il fratello di Benedetto XVI, Georg: “Sono del tutto sorpreso”, così commentando l’elezione di Jorge Mario Bergoglio. Il fratello del Papa emerito ha ammesso che il cardinale argentino “non era nella sua lista”.

Ore 21.15 – Padre Lombardi: il nome Francesco esprime "semplicità e testimonianza evangelica". Così il direttore della sala stampa vaticana, gesuita come il Papa appena eletto. Si rinnova anche il sito del Vaticano: "Habemus Papam Franciscum".

Il sito del Vaticano.
Il sito del Vaticano.

Ore 21.05 – Le reazioni dell'istituzioni all'annuncio del nuovo Papa. In una nota il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti ha rivolto il suo saluto al nuovo Pontefice: "Rivolgo il mio saluto al nuovo Pastore della Chiesa e Vescovo di Roma Francesco. In un tempo di crisi e incertezza come quello che stiamo vivendo, l'elezione del nuovo Papa, il percorso coraggioso intrapreso dalla Chiesa, le sue prime bellissime e straordinariamente semplici parole, rappresentano un messaggio forte e un punto di riferimento cui guardare non solo per i fedeli, ma per ogni cittadino della nostra Regione e del nostro Paese. A Papa Francesco I il saluto e il benvenuto della nostra comunità, nella certezza che il suo Magistero saprà ribadire e consolidare il legame quotidiano, caloroso e partecipe che ha caratterizzato il rapporto con i suoi predecessori". "La nomina di Sua Santità Papa Francesco I, 266mo vescovo di Roma, segna un giorno importante per gli 1,2 miliardi di cattolici nel mondo": così su Twitter il primo ministro britannico David Cameron, pochi minuti dopo che il nuovo pontefice si è rivolto alla folla in piazza San Pietro.

Ore 20.53 – Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano: "Emozionato e colpito dalla semplicità del Papa". Il Capo dello Stato ha seguito l'annuncio dell'elezione del nuovo Pontefice e ha fatto sapere di essere rimasto colpito dalla semplicità delle parole pronunciate nella nostra lingua e della sua famiglia d'origine in Piemonte. Francesco I è, infatti, di origini italiane. Anche Silvio Berlusconi ha commentato l’esito del Conclave: “Nel giorno dell’elezione al supremo soglio Pontificio invio alla Santità Vostra il mio augurio più fervido. In questo momento così importante per la Cristianità e per tutto il mondo formulo a Vostra Santità l'auspicio di un Apostolato fecondo e provvido per l'umanità. La Santità Vostra rappresenterà per noi il primo riferimento spirituale come già lo rappresentarono i Pontefici suoi predecessori”. "Orgoglio e onore" per tutti gli argentini sono stati i sentimenti espressi anche da Diego Armando Maradona.

Ore 20.48 – Grande felicità in Argentina. Un'esplosione di gioia ha accolto a Buenos Aires l'elezione del nuovo Papa Jorge Bergoglio. L'annuncio è stato accolto anche con molta sorpresa dalla gente nelle strade.

Ore 20.38 – Sono lacrime di gioia quelle degli argentini presenti in piazza San Pietro. "Siamo felicissimi, è il nostro orgoglio, rappresenta tutta l'America Latina", il primo commento dei fedeli, suoi connazionali, presenti a Roma. Numerosi quelli che telefonano in patria per dare l'annuncio ad amici e parenti. Francesco I è il primo Papa latino-americano, le campane suonano in Vaticano.

Ore 20.34 – E dopo la benedizione di Papa Bergoglio, l'annuncio anche su Twitter dal profilo della Santa Sede: "HABEMUS PAPAM FRANCISCUM".

Ore 20.30 – Dopo il “Padre nostro” il Papa ha invitato i fedeli a riunirsi in preghiera poi, introdotto nuovamente dal cardinale, ha benedetto i presenti. “A tutto il mondo, a tutti gli uomini e e le donne di buona volontà”. Il Papa ha ringraziato ancora per l'accoglienza, ha detto che domani vorrà pregare la Madonna: "Buonanotte e buon riposo".

Ore 20.25 – Le prime parole di Francesco I. “Fratelli e sorelle buonasera. Voi sapete che il dovere del conclave era di dare un vescovo a Roma, sembra che i miei fratelli cardinali sono andati a prenderli quasi alla fine del mondo ma siamo qui. Vi ringrazio per l’accoglienza, grazie. E prima di tutto vorrei fare una preghiera per il nostro vescovo emerito Benedetto XVI, preghiamo tutti insieme per lui perché il Signore lo benedica e la Madonna lo custodisca”.

Ore 20.22 – Il nuovo Papa alla finestra di Piazza San Pietro. Francesco I saluta la folla che lo acclama.

Il cardinale argentino Jorge Mario Bergoglio è Papa Francesco I.
Il cardinale argentino Jorge Mario Bergoglio è Papa Francesco I.

Ore 20.12 – Ecco il cardinale protodiacono Jean-Louis Tauran alla finestra per dare al mondo l’annuncio atteso: “Habemus Papam”. Il nuovo Pontefice è il cardinale argentino Jorge Mario Bergoglio. Prenderà il nome di Francesco I. Secondo alcune ricostruzioni nel 2005 era stato in opposizione a Ratzinger nell'ultima votazione che elesse Benedetto XVI. Dopo alcuni anni è stato lui stesso a dire che non si sentiva pronto.

Ore 20.05 – La folla esplode, sta arrivando il cardinale che annuncerà al mondo il nuovo Papa. 

Ore 20.02 – Il Papa torna anche su Twitter con il profilo @Pontifex, chiuso dalla Santa Sede all'inizio della Sede vacante, diventate operative le dimissioni di Benedetto XVI. Il ripristino di @Pontifex è stato di poco successivo alla fumata bianca e precedente Habemus papam.

Ore 20 – L’elezione del Papa sui siti di tutto il mondo. L'elezione del nuovo Papa ha immediatamente catturato le aperture dei siti online di tutto il mondo. Sky News scrive "fumo bianco per la nuova elezione del papa in Vaticano", il Guardian: "Il fumo bianco indica che il Papa è stato eletto" e ancora la Bbc "fumo bianco dalla Cappella Sistina indica che il Papa è stato scelto. "Le campane suonano a Città del Vaticano segnalando l'elezione del nuovo Papa che succede a Benedetto XVI", scrive la Cnn, il New York Times "Sale il fumo bianco, il nuovo Papa è stato scelto", Le Figaro "Fumo bianco sul Vaticano, un nuovo Papa èstato eletto", El Pais: "La Chiesa ha già un Papa". El Mundo titola "Habemus Papam".

Ore 19.55 – E intanto anche il presidente americano Barack Obama è stato informato dell'elezione del nuovo Papa mentre si trovava a un pranzo con i leader repubblicani del Senato in Congresso. Lo riporta la MsNbc.

Ore 19.40 – In piazza, in questi minuti, è il toto-papa: dopo l’entusiasmo per la fumata bianca il pensiero è quello di sapere chi sarà. Il più gettonato resta l’italiano Angelo Scola. E intanto i fedeli continuano a urlare “Viva il Papa, viva il Papa”. Il maltempo non ferma quanti vogliono vedere chi apparirà tra quale minuto dalla finestra di piazza San Pietro. Anche le Guardie svizzere omaggiano il Papa. La folla ha intonato a gran voce l'Inno di Mameli seguendo la parata delle bande militari che stanno sfilando sulla piazza.

Ore 19.28 – Nel 2005 I fedeli in piazza aspettarono circa 45 minuti dalla fumata bianca al momento in cui il cardinale protodiacono si affacciò dal loggione per annunciare l’Habemus Papam. Quest’anno, uscito dalla Cappella Sistina, il Pontefice si fermerà anche in preghiera nella Cappella Paolina, prima di arrivare alla finestra. Questo potrebbe dunque allungare di un po’ l’attesa dei presenti. Dopo la formula di rito del cardinale protodiacono, Jean-Louis Tauran, il nuovo Papa rivolgerà il suo primo saluto alla folla e impartirà la benedizione “Urbi et Orbi”.

Ore 19.20 –Dal camino della Cappella Sistina continua a uscire il fumo bianco che rivela al mondo che la Chiesa ha una nuova guida. Presto il successore di Papa Ratzinger si affaccerà alla Loggia delle Benedizioni per mostrarsi per la prima volta come Pontefice. I fedeli in attesa di conoscere il suo nome.

I fedeli in piazza San Pietro.
I fedeli in piazza San Pietro.

Ore 19.10 – La terza fumata è bianca. I 115 cardinali elettori hanno raggiunto la maggioranza dei due terzi e hanno eletto il nuovo Papa. Le campane di San Pietro suonano e annunciano il successore di Benedetto XVI tra le urla dei fedeli in piazza.

Ore 17.35 – In corso la quarta votazione dei cardinali per la scelta del Papa. Il programma prevedeva per le 16 il trasferimento dalla Domus Sanctae Marthae al Palazzo apostolico (da farsi a piedi o in pullmino, a scelta dei cardinali). Poi il nuovo ingresso in Sistina e il voto. Se si dovesse raggiungere la maggioranza dei due terzi sarebbe una straordinaria coincidenza con l’elezione di Ratzinger: nel 2005 la fumata bianca giunse infatti intorno alle 17.50, dopo la prima votazione del pomeriggio. Se l’esito del voto sarà negativo i cardinali procederanno subito con un altro scrutinio.

Ore 11.40 – Seconda Fumata Nera. Anche la terza votazione in conclave è finita con un nulla di fatto. Dal comignolo della Cappella sistina una nuova fumata nera ha informato i fedeli che non si è raggiunta la maggioranza per eleggere il nuovo Papa.

Ore 11.10 – Alle 11 nessuna fumata si scorge dal Vaticano quindi secondo il programma la seconda votazione dei cardinali non ha ottenuto la maggioranza necessaria per eleggere il nuovo Papa. Alle 12, quando ci sarà il terzo scrutinio di questo conclave, ci sarà la nuova fumata qualunque sia stato l'esito della votazione.

Ore 10.50 – Ancora nessuna fumata dal camino posto sopra l'edificio della Cappella sistina a Roma. I cardinali sono chiusi in conclave da circa un'ora e l'attesa in Piazza San Pietro è tanta. I fedeli anche oggi infatti si sono accalcati in piazza nostante il cattivo tempo e attendono fiduciosi la fumata bianca dell'avvenuta elezione del Papa.

Dopo la fumata nera di ieri sera oggi seconda giornata di Conclave per i 115 cardinali chiamati ad eleggere il nuovo Pontefice. Il programma della mattinata prevede sveglia all'alba per i porporati con la prima colazione prevista dalle 6,30 alle 7,30 seguita dal trasferimento dei cardinali a bordo di pulmini alla cappella Paolina che ospiterà la messa dalle 8,15 alle 9,15. Solo intorno alle 9.30 riprenderà il vero e proprio conclave con la preghiera dell'Ora media per accogliere lo spirito santo e la sessione mattutina delle votazioni che al massimo saranno due. Nel caso ci fosse già l’elezione del Papa l'attesa fumata bianca ci sarà alla metà della mattina intorno alle 10.30-11. In caso contrario invece la fumata nera dovrebbe arrivare intorno alle 12 prima del pranzo dei cardinali.

Nel pomeriggio i fondamentali incontri tra cardinali – Nel pomeriggio previsto un breve riposo per i cardinali accompagnato dalla meditazione che però servirà anche ad alcuni incontri che potrebbero risolvere le difficoltà all'interno della Cappella Sistina. Più tardi inizierà la sessione pomeridiana con altri due scrutini. Anche in questo caso se la fumata sarà bianca è attesa intorno alle 17.30-18 mentre se sarà nera ritarderà fino alle 19. A quell'ora infatti, intorno alle 19,15, si tiene la preghiera dei vespri prima del rientro definitivo alla casa di Santa Marta per la cena.

319 CONDIVISIONI
Conclave
10 contenuti su questa storia
Papa, la profezia su Twitter:
Papa, la profezia su Twitter: "Ho sognato che il nuovo Papa si chiamerà Francesco"
#PapaVorrei: speranze, aspettative e certezze del Pontificato di Francesco
#PapaVorrei: speranze, aspettative e certezze del Pontificato di Francesco
I primi impegni pubblici di Bergoglio, Papa Francesco
I primi impegni pubblici di Bergoglio, Papa Francesco
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni