L’incubo di ogni mamma si è trasformato in realtà in un ospedale sudamericano dove una paziente che aveva appena partorito si è vista portare via il proprio figlioletto di pochi giorni da una sconosciuta davanti ai suoi occhi senza che se ne accorgesse o sospettasse nulla. L’episodio, avvenuto nell’ospedale Méderi della capitale colombiana, Bogotà, fortunatamente si è concluso senza conseguenze per il piccolo e la madre, a parte lo spavento. La donna che ha messo in atto l’assurdo gesto, infatti, è stata individuata pochi minuti dopo e immediatamente fermata dal personale della sicurezza della struttura sanitaria.

Per mettere in atto l’assurdo gesto la donna si era travestita da infermiera e per questo non aveva destato sospetti nella neo mamma che le aveva consegnato il bimbo con le sue mani. La finta infermiera infatti le aveva spiegato che doveva sottoporre il piccolo a dei controlli medici di routine e che le avrebbe riconsegnato il bimbo poco dopo. La donna però ha avvolto il neonato in una coperta e ha tentato di portarlo fuori dall’ospedale. Il rapimento è stato sventato quasi per caso quando un vigilantes ha notato il comportamento sospetto della donna e lo strano rigonfiamento che portava sotto il cappotto e ha chiesto di poter verificare.

La donna ha tentato di sviare l’attenzione ma il vigilantes non le hanno permesso di uscire allertando le forze di polizia. Così il rapimento è stato sventato e la piccola riconsegnata alla mamma che era ignara di tutto. Identificata dagli inquirenti come Leidy Johanna Diaz, la dona è sta arrestata dalla polizia e condotta in carcere. A incastrala anche le immagini delle videocamere di sorveglianza nei raparti dell’ospedale.