Aveva perso il suo cellulare facendolo cadere accidentalmente in acqua ma quando ormai credeva di averlo perso per sempre lo ha rivenuto ancora funzionante un anno dopo a causa di una drammatica siccità che ha prosciugato completamente il lago. L’episodio, come riferiscono i media locali, è accaduto a Taiwan e vede come protagonista un uomo di nome Chen che afferma di aver lasciato cadere il telefono cellulare mentre faceva paddleboarding nel Sun Moon Lake circa un anno fa. La scorsa settimana la sorpresa: una persona di sua conoscenza che vive sul posto lo ha contattato per dirgli che il telefono era stato trovato ancora all'interno della custodia impermeabile ricoperta di fango secco. Il signor Chen ha aggiunto che il telefono è tornato a funzionare dopo una carica completa  grazie alla sua copertura impermeabile.

La sua storia è emersa attraverso i social tra centinaia di foto e video che sono apparsi sui social media questa settimana e che mostrano l’enorme trasformazione del lago Sun Moon di Taiwan, un tempo dalle acque azzurrino e ora simile a un deserto arido. Taiwan infatti sta affrontando la peggiore siccità degli ultimi 56 anni e continua a soffrire di una carenza idrica cronica che ha spinto alcune contee a imporre restrizioni all’uso dell'acqua come ad esempio per parrucchiere e autolavaggi mentre per altre addirittura in alcuni giorni l’acqua è razionata.

I livelli dell'acqua nel lago Sun Mook hanno raggiunto il minimo storico con alcune parti del lago che si sono prosciugate completamente restituendo oggetti che giacevano sul fondo tra cui barche e canoe affondate. Lo stesso signor Chen ha detto che l’uomo che gli ha restituito il telefono gli ha rivelato che in quella zona l’acqua del lago non si era mai ritirata del tutto come sta accadendo ora.