Continua a preoccupare la situazione Coronavirus nel Regno Unito, alle prese con la circolazione della variante Delta, nuovo nome con il quale l'Oms ha ribattezzato la variante indiana. Non solo l'aumento dei nuovi casi, che ieri ha superato quota settemila, ma a conferma di ciò è arrivato anche il valore dell'indice Rt, cioè l'indice di trasmissibilità del virus, che è salito tra 1.2 e 1.4, quindi sopra la soglia di guardia di 1, secondo le ultime stime delle autorità locali, segno che il Coronavirus sta cominciando a diffondersi di nuovo nel Paese. Il tasso Rt più alto è stato registrato nel nord-ovest dell'Inghilterra, stimato tra 1,3 e 1,5. Soltanto la scorsa settimana l'Rt era stato stimato tra 1.0 e 1.2. Le infezioni nel Regno Unito sono aumentate del 13% nella settimana fino al 5 giugno proprio a causa della mutazione scoperta per la prima volta in India qualche mese fa. Il tasso di crescita giornaliero dei nuovi casi è stato stimato tra il 3% e il 6%, passando dallo 0% al 3% della scorsa settimana.

Nell'ultima settimana, secondo dati Ons, l'agenzia governativa britannica che raccoglie, analizza e pubblica le informazioni statistiche sull'economia, la popolazione e la società nel paese, in tutto il Regno Unito ci sono state 111.400 persone risultate positive rispetto alle 98.500 di quella precedente, fino al 29 maggio. Il numero di infezioni da Covid-19 è aumentato più velocemente in Inghilterra e Scozia, dove la nuova variante del Delta si sta diffondendo più rapidamente. E anche la situazione ospedaliera sembra cominciare a risentire della crescita del numero dei contagi, anche se in maniera contenuto grazie all'impatto della campagna di vaccinazione. Si ricordi infatti che nel Regno Unito più di 60 milioni di persone hanno ricevuto almeno la prima dose.

Secondo i dati di ieri, giovedì 10 giugno, il numero di pazienti Covid-19 in ospedale in Inghilterra era pari a 906, secondo l'NHS England, in aumento rispetto ai 779 della settimana precedente: è per altro la cifra più alta dal 12 maggio. Nel nord-ovest dell'Inghilterra il numero dei pazienti è attualmente di 271, il più alto dal 19 aprile. Intanto, cresce l'attesa per lunedì 14 giugno, quando il governo dovrebbe rendere nota la decisione sui possibili allentamenti alle misure anti Covid in programma il 21 giugno. Jenny Harries, amministratore delegato dell’Agenzia per la sicurezza sanitaria del Regno Unito, ha ribadito che con i casi della variante Delta "in aumento" a livello nazionale, la vaccinazione rimane la "migliore difesa".