335 CONDIVISIONI
7 Novembre 2022
15:54

Abusi su minori nella chiesa, 9 vescovi indagati: bufera sul clero francese

Tempesta sulla chiesa cattolica francese, nove tra vescovi ed ex sono finiti sotto inchiesta per reati connessi agli abusi sessuali, anche su minori. Ad annunciarlo oggi è stato Eric de Moulins-Beaufort, presidente della Conferenza episcopale francese.
A cura di Antonio Palma
335 CONDIVISIONI

Una nuova bufera ha investito la chiesta cattolica francese. Ben nove tra vescovi ed ex prelati sono finiti sotto inchiesta pere reati connessi agli abusi sessuali, anche su minori. Ad annunciarlo oggi è stato Eric de Moulins-Beaufort, presidente della Conferenza episcopale francese durante un punto stampa al termine della conferenza dei vescovi a Lourdes.

"Oggi sono sei i casi di vescovi che sono stati coinvolti davanti alla giustizia del nostro Paese o davanti alla giustizia canonica", ha dichiarato il presidente della CEF, aggiungendo: “Altri due, non più in carica, sono oggi oggetto di indagine da parte della giustizia del nostro Paese dopo le segnalazioni di un vescovo e una procedura canonica; un terzo è oggetto di una segnalazione alla magistratura alla quale finora non è stata data risposta e ha ricevuto dalla Santa Sede misure restrittive dal suo ministero”.

Senza entrare nei dettagli, Eric de Moulins-Beaufort ha insistito "sulla grande diversità di situazioni, fatti commessi o presunti". I 120 membri della Conferenza episcopale di Francia si sono incontrati a Lourdes per la loro assemblea plenaria autunnale con l’obiettivo di lavorare su “proposte concrete” per migliorare la comunicazione e la trasparenza nei provvedimenti canonici presi nei confronti dei chierici coinvolti in casi di violenza sessuale.

Molti sono i personaggi di spicco del clero francese finiti nel mirino di procedure giudiziarie o di procedure interne alla stessa Chiesa per reati su minori tra cui Monsignor Michel Santier, ex vescovo di Créteil, e Monsignor Ricard, ex vescovo di Bordeau. Quest'ultimo, ad esempio è stato riconosciuto di avere avuto una condotta "riprovevole" su una minorenne 35 anni fa, ha aggiunto Moulins-Beaufort.

L'assemblea dei vescovi francesi che era in programma dal 3 novembre all’8 novembre, è stata inevitabilmente segnata da questi casi di abusi dopo l’affaire Santier che ha sconvolto il programma della Conferenza episcopale di Francia. L'ex vescovo di Créteil ha ammesso di aver chiesto, negli anni '90, ai giovani che si rivolgevano a lui di spogliarsi per ogni peccato confessato.

Mons. Jean-Pierre Ricard, presidente della Conferenza episcopale di Francia dal 2001 al 2007, ha ammesso invece che “35 anni fa, quando ero parroco, mi comportavo in modo riprovevole con una ragazza di 14 anni”. Il cardinale, ora in pensione, si sarebbe messo a disposizione della giustizia.

“Non può esserci impunità nella Chiesa, qualunque sia la funzione della persona implicata” aveva dichiarato già nei giorni scorsi il presidente dei vescovi francesi, monsignor Éric de Moulins-Beaufort dopo che il caso di Santier era venuto a galla creando choc in tuta la Francia.

Santier era direttore di una scuola di formazione alla preghiera per giovani dai 18 ai 30 anni. In questo contesto avrebbe esercitato un’influenza su due giovani adulti a scopo sessuale. Con l’aggravante che questi atti sono stati commessi con una strumentalizzazione dei sacramenti, in particolare del sacramento della confessione.

335 CONDIVISIONI
Condannato per tortura, stupro e abusi su minori, trovato morto in cella prima di scontare la pena
Condannato per tortura, stupro e abusi su minori, trovato morto in cella prima di scontare la pena
Il Parlamento elegge 9 membri del Csm, caos sul decimo: è indagato per 'Ndrangheta
Il Parlamento elegge 9 membri del Csm, caos sul decimo: è indagato per 'Ndrangheta
Modena, prof accusata di aver adescato studenti minorenni:
Modena, prof accusata di aver adescato studenti minorenni: "Ci sono dei video"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni