L'Agenzia delle Entrate metterà a disposizione il nuovo modello 730/2021 precompilato a partire dal 10 maggio 2021. Questa data è frutto di una proroga stabilita dal Decreto Sostegni dello scorso marzo, che ha fatto slittare dal 16 al 31 marzo 2021 l’invio telematico della Certificazione all’Agenzia delle Entrate. Di conseguenza, anche il Fisco ha stabilito il rilascio del 730 precompilato il 10 maggio, invece del 30 aprile 2021. Il documento sarà disponibile sul portale dell'Agenzia all'interno dell'Area Riservata di ogni contribuente, a cui si potrà avere accesso tramite lo SPID, le credenziali dispositive rilasciate dall'Inps, la Carta Nazionale dei Servizi o la Carta di Identità Elettronica. Oppure sarà possibile accedere con un codice Pin, ottenibile sempre sul sito dell'Agenzia mediante il rilascio di alcuni dati personali o in ufficio, presentando il modulo di richiesta insieme a un documento di identità. Per visualizzare il proprio 730 precompilato il contribuente potrà anche rivolgersi a un patronato, un CAF o un professionista abilitato, consegnando all'intermediario un'apposita delega.

Quando sarà disponibile il modello 730/2021 precompilato

La dichiarazione dei redditi precompilata modello 730 sarà disponibile sul portale dell'Agenzia delle Entrate a partire dal 10 maggio 2021 e dovrà essere inviata entro il 30 settembre 2021. Il Decreto Sostegni dello scorso marzo ha infatti prorogato dal 16 marzo al 31 marzo 2021 il termine per l’invio telematico della Certificazione Unica (il documento fiscale che comprova i dati reddituali e previdenziali del contribuente) da parte dei sostituti d'imposta e dell'INPS al Fisco. Di conseguenza, anche l'Agenzia delle Entrate ha posticipato il rilascio del 730 precompilato dal 30 aprile al 10 maggio.

Come accedere al 730 precompilato sul sito dell'Agenzia delle Entrate

Il 730 precompilato sarà disponibile sul portale dell'Agenzia delle Entrate all'interno dell'Area Riservata di ogni contribuente, a cui si potrà avere accesso tramite lo SPID, le credenziali dispositive rilasciate dall'Inps, la Carta Nazionale dei Servizi o la Carta di Identità Elettronica. Oppure sarà possibile entrare con un codice Pin, ottenibile sempre sul sito dell'Agenzia mediante il rilascio di alcuni dati personali o in ufficio, presentando il modulo di richiesta insieme a un documento di identità. Un'altra possibilità per il contribuente è quella di rivolgersi a un patronato, a un Caf o a un professionista abilitato. In questo caso, dovrà consegnare all'intermediario un'apposita delega per l'accesso al 730 precompilato.