Premio Strega 2019 (Carlo Lannutti/LaPresse)
in foto: Premio Strega 2019 (Carlo Lannutti/LaPresse)

Il Premio Strega è il principale premio letterario italiano. Il più ambito, senza dubbio, sia per una questione di blasone che economico, dal momento che la famosa fascetta da vincitore aumenta le vendite dei libri in questione. Nato il 17 febbraio 1947 dalla voglia di Maria e Goffredo Bellonci di dar vita, con gli "amici della domenica", a un nuovo premio letterario, come si legge sul sito, "che contribuisse nell’Italia del primo dopoguerra alla rinascita culturale del Paese". Il nome è preso dall'amaro omonimo, perché nacque grazie all'aiuto economico di Guido Alberti, comproprietario della fabbrica di torroni e del Liquore Strega.

Gli amici della domenica oggi è un gruppo elettorale formato da 400 persone appartenenti a vario titolo nella cultura italiana che si riuniscono per eleggere il vincitore. Il Premio è specchio anche di quelle che sono le relazioni di Potere all'interno del mondo della Cultura italiana. La storia dello Strega è anche un pezzo di Storia della Letteratura italiana, e tra i vincitori si trovano alcuni degli scrittori e delle scrittrici che hanno scritto la storia dell'Italia culturale dell'ultimo secolo: "In questi settant’anni le scelte compiute dal Premio hanno incoraggiato i lettori italiani a leggere sé stessi, la loro storia e il loro presente attraverso lo specchio della narrativa contemporanea"

L’elenco dei vincitori del Premio Strega dal 1947 ad oggi

  • 1947 Ennio Flaiano – Tempo di uccidere
  • 1948 Vincenzo Cardarelli – Villa Tarantola
  • 1949 Giovanni Battista Angioletti – La memoria
  • 1950 Cesare Pavese – La bella estate
  • 1951 Corrado Alvaro – Quasi una vita
  • 1952 Alberto Moravia – I racconti
  • 1953 Massimo Bontempelli – L’amante fedele
  • 1954 Mario Soldati – Le lettere da Capri
  • 1955 Giovanni Comisso – Un gatto attraversa la strada
  • 1956 Giorgio Bassani – Cinque storie ferraresi
  • 1957 Elsa Morante – L’isola di Arturo
  • 1958 Dino Buzzati – Sessanta racconti
  • 1959 Giuseppe Tomasi di Lampedusa – Il Gattopardo
  • 1960 Carlo Cassola – La ragazza di Bube
  • 1961 Raffaele La Capria – Ferito a morte
  • 1962 Mario Tobino – Il clandestino
  • 1963 Natalia Ginzburg – Lessico famigliare
  • 1964 Giovanni Arpino – L’ombra delle colline
  • 1965 Paolo Volponi – La macchina mondiale
  • 1966 Michele Prisco – Una spirale di nebbia
  • 1967 Anna Maria Ortese – Poveri e semplici
  • 1968 Alberto Bevilacqua – L’occhio del gatto
  • 1969 Lalla Romano – Le parole tra noi leggere
  • 1970 Guido Piovene – Le stelle fredde
  • 1971 Raffaele Brignetti – La spiaggia d’oro
  • 1972 Giuseppe Dessì – Paese d’ombre
  • 1973 Manlio Cancogni – Allegri, gioventù
  • 1974 Guglielmo Petroni – La morte del fiume
  • 1975 Tommaso Landolfi – A caso
  • 1976 Fausta Cialente – Le quattro ragazze Wieselberger
  • 1977 Fulvio Tomizza – La miglior vita
  • 1978 Ferdinando Camon – Un altare per la madre
  • 1979 Primo Levi – La chiave a stella
  • 1980 Vittorio Gorresio – La vita ingenua
  • 1981 Umberto Eco – Il nome della rosa
  • 1982 Goffredo Parise – Sillabario n.2
  • 1983 Mario Pomilio – Il Natale del 1833
  • 1984 Pietro Citati – Tolstoj
  • 1985 Carlo Sgorlon – L’armata dei fiumi perduti
  • 1986 Maria Bellonci – Rinascimento privato
  • 1987 Stanislao Nievo – Le isole del paradiso
  • 1988 Gesualdo Bufalino – Le menzogne della notte
  • 1989 Giuseppe Pontiggia – La grande sera
  • 1990 Sebastiano Vassalli – La chimera
  • 1991 Paolo Volponi – La strada per Roma
  • 1992 Vincenzo Consolo – Nottetempo, casa per casa
  • 1993 Domenico Rea – Ninfa plebea
  • 1994 Giorgio Montefoschi – La casa del padre
  • 1995 Mariateresa Di Lascia – Passaggio in ombra
  • 1996 Alessandro Barbero – Bella vita e guerre altrui di Mr. Pyle, gentiluomo
  • 1997 Claudio Magris – Microcosmi
  • 1998 Enzo Siciliano – I bei momenti
  • 1999 Dacia Maraini – Buio
  • 2000 Ernesto Ferrero – N.
  • 2001 Domenico Starnone – Via Gemito
  • 2002 Margaret Mazzantini – Non ti muovere
  • 2003 Melania Gaia Mazzucco – Vita
  • 2004 Ugo Riccarelli – Il dolore perfetto
  • 2005 Maurizio Maggiani – Il viaggiatore notturno
  • 2006 Sandro Veronesi – Caos Calmo
  • 2007 Niccolò Ammaniti – Come Dio comanda
  • 2008 Paolo Giordano – La solitudine dei numeri primi
  • 2009 Tiziano Scarpa – Stabat Mater
    2010 Antonio Pennacchi – Canale Mussolini
  • 2011 Edoardo Nesi – Storia della mia gente
  • 2012 Alessandro Piperno – Inseparabili. Il fuoco amico dei ricordi
  • 2013 Walter Siti – Resistere non serve a niente
  • 2014 Francesco Piccolo – Il desiderio di essere come tutti
  • 2015 Nicola Lagioia – La ferocia
  • 2016 Edoardo Albinati – La scuola cattolica
  • 2017 Paolo Cognetti – Le otto montagne
  • 2018 Helena Janeczek – La ragazza con la Leica
  • 2019 Antonio Scurati – M. Il figlio del secolo
  • 2020 Sandro Veronesi – Il colibrì