Addio a Franco Cassano. Lo studioso, filosofo e sociologo barese, è morto stamane all'alba del 23 febbraio 2021 all'età di 78 anni. L'autore del libro ‘Il pensiero meridiano' è deceduto in seguito alle complicazioni dovute a una lunga malattia. Ancora non sono note le modalità e la data di svolgimento del funerale. Professore ordinario di sociologia presso l'Università degli Studi di Bari Aldo Moro, era stato editorialista de l'Unità e l'Avvenire. Come autore ha esordito fin dagli anni Settanta e proprio con il ‘Il pensiero meridiano' è diventato celebre anche al di fuori degli ambienti universitari. Nel 2021, la sua pubblicazione più letta compirà i 25 anni dalla prima apparizione in libreria, sin dal lontano 1996. Un quarto di secolo che in molti avevano già omaggiato con approfondimenti e ritorni su quelle pagine in cui Cassano ha posto le basi per quello che è stato definito come ‘nuovo meridionalismo'.

Franco Cassano, nato ad Ancona nel 1943, è stato presidente dell'associazione di cittadinanza attiva Città plurale, che ha anticipato la stagione culturale e politica della cosiddetta Primavera pugliese. Cassano è stato eletto alla Camera dei deputati nel 2013 come indipendente nelle file del Partito democratico.

Tra le sue opere più note, oltre a ‘Il pensiero meridiano‘, negli anni più recenti anche ‘L'umiltà del male', testo che ha scatenato più di un dibattito non solo negli ambienti accademici, dove Cassano era di casa. Nel volume, il pensatore meridionale proponeva una rilettura innovativa della Leggenda de Il grande inquisitore esortando la sinistra ad abbandonare l'"aristocratismo etico" in cui si sarebbe rifugiata negli ultimi anni.