Che fine ha fatto Banksy? Da due mesi, ormai, la pagina Instagram del più famoso degli artisti contemporanei, è muta. Al punto che alcuni suoi fan in queste ore iniziano a chiedersi: "Dove è finito Banksy?" Qualcuno, nei commenti ai suoi stencil sui blog specializzati in rete, arriva addirittura a chiedersi: "E se avesse preso il Covid? Qualcuno ci avviserebbe?", mentre altri più ottimisti sono praticamente sicuri che lo street artist più famoso al mondo sia al lavoro, impegnato in un murale da dedicare a Diego Armando Maradona, il dio del calcio scomparso lo scorso 25 novembre a Buenos Aires. Dato l'anonimato del più famoso dei muralisti della nostra epoca, nessuno può avere una una domanda a questa risposta.

Che sia semplicemente in vacanza o che sia impegnato al lavoro nell'ennesimo progetto di carattere artistico e politico (che possa essere dedicato a Maradona è tutto da vedere, perché finora Banksy ha sempre sorpreso e spiazzato tutti con le sue scelte) o che stia semplicemente rispettando le restrizioni del governo britannico imposte per il contenimento della pandemia, resta il fatto che l'artista di Bristol ha realizzato l'ultimo post sulla sua pagina lo scorso 17 ottobre, iniziando da quel momento un silenzio a cui quest'anno ci aveva disabituato. Cosa del tutto in controtendenza con quanto successo nel 2020, in cui aveva preso l'abitudine di manifestarsi almeno una volta al mese.

Con l'arrivo della pandemia, infatti, lo street artist più amato della storia e sulla cui identità si sono da sempre scatenate le più controverse ipotesi (non ultima quella per cui dietro l'anonimo artista si celerebbe, in realtà, l'identità di una donna) aveva iniziato a postare abbastanza regolarmente le immagini delle sue imprese, tra cui la ormai famosa nave Louise Michel, finanziata proprio dall'artista britannico per il salvataggio dei migranti nel Mar Mediterraneo.

Eppure da quell'ultimo post con l'immagine dello stencil di una bambina con l'hula hop, targato metà ottobre, di Banksy non si hanno notizie. Nonostante l'attesa per qualcuno possa sembrare insopportabile, riusciremo a sopravvivere. Non resta che aspettare. Banksy come Godot: prima o poi arriverà.