Erosive, la differenza è erotica. Venerdì 18 settembre, a partire dalle ore 18, a Verona, in Piazza Bra, una serata nata dopo la mobilitazione di #tuttimaschi. Sviluppatasi in seguito alle polemiche seguite al programma tutto al maschile del Festival della Bellezza, sempre nella città veneta dall'11 al 19 settembre, l'evento al femminile presenterà in piazza un programma tra i cui ospiti spiccano le scrittrici Michela Murgia e Chiara Valerio, che dialogheranno su "Eros e Thanatos", Vera Gheno con la “Piccola antologia di discorsi sul sesso: dalla letteratura al porno” e tante altre. Scrivono le organizzatrici di Non una di meno – Verona:

Come la pensiamo sui festival di #tuttimaschi l’abbiamo già detto e scritto (badate bene, non stiamo parlando di una questione quantitativa, ma sistemica).

E dunque, ecco una serata che nasce dai nostri desideri, da sguardi e voci differenti: non un evento cultuale, ma di cultura, che racconterà l’eros partendo da sé attraverso letteratura, filosofia e linguistica. Una cultura erosiva: di stereotipi, muri, discriminazioni e declamazioni. E generativa, capace di mettere al mondo nuovi mondi.

Il programma, oltre agli incontri già citati, prevede la partecipazione di scrittrici e intellettuali, che tratteranno il tema dell'eros, in chiave diversa da quello dei "nemici" del Festival della Bellezza all'arena di Verona. Dopo Murgia e Valerio, Giulia Blasi terrà l'incontro dal titolo “Brutta”, Federica Cacciola: quello dedicato a “Shakespeare in sex” e Maura Gancitano su “Il mito della bellezza”. Queste le disposizioni degli organizzatori:

L’eros in piazza
Vieni in piazza, individua il tuo posto preferito e sistema la sedia, lo sgabello o il cuscino che ti sarai portat* da casa.

L’eros ai tempi del Coronavirus
Rispetteremo, con il distanziamento interpersonale e i presidi sanitari (ricorda la mascherina!), tutte le norme previste in materia di prevenzione dal rischio di contagio.

L’eros ai tempi della sorellanza e del consenso
Grazie a tutte le favolose ospiti e a MP5 per la locandina.

Sarà una festa, vi aspettiamo!