389 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Vincenzo Rizzotto muore accoltellato dal suocero dopo una lite al compleanno di 18 anni della figlia

Vincenzo Rizzotto, 42 anni, è stato ucciso a Mascalucia (Catania) con un coltello da sub al culmine di una lite durante la festa per i 18 anni della figlia: è stato fermato per l’omicidio il suocero, Giovanni Nicolosi.
A cura di Ida Artiaco
389 CONDIVISIONI
Vincenzo Rizzotto (Facebook).
Vincenzo Rizzotto (Facebook).

Si chiamava Vincenzo Rizzotto ed aveva 42 anni l'uomo ucciso ieri sera durate una festa di compleanno in famiglia a Mascalucia nel Catanese, al culmine di una lite. Per l'omicidio è stato fermato Giovanni Nicolosi, 60 anni, suocero della vittima. Ma facciamo un passo indietro.

Secondo una prima ricostruzione effettuata dai carabinieri precipitatisi sul luogo del delitto, nel corso della festa per il diciottesimo compleanno della figlia della vittima, il nonno della ragazza avrebbe avuto un dissidio con il genero, compagno della figlia. La lite, cominciata in casa, è proseguita poi nel cortile condominiale e lì il 60enne avrebbe accoltellato Rizzotto: un solo fendente all'addome con un coltello da sub.

Nicolosi prima della lite avrebbe visto litigare la vittima con la figlia e la nipote nel cortiletto dell'edificio ed è andato a prendere un coltello con una lama di 27 centimetri con cui ha colpito il genero. In pochi istanti, tutti i familiari che partecipavano alla festa si sono riversati nella corte della piccola palazzina per vedere cosa fosse accaduto, insieme con altri condomini. Allertati i soccorsi, il 42enne è deceduto durante il trasferimento al Policlinico di Catania.

Sia il presunto assassino che la vittima, coi loro nuclei familiari, abitano nello stesso edificio in via Pablo Picasso. L'indagato, che è stata raggiunto dai militari apparentemente confuso e all'interno del bagno dell'abitazione, è stato portato nella casa circondariale di Catania – Piazza Lanza, mentre i carabinieri della Tenenza di Mascalucia e i militari della Sis del Comando provinciale si sono occupati di tutti i rilievi scientifici del caso.

389 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views