Prima hanno rubato diversi prodotti da un supermercato a Empoli, poi hanno cercato di corrompere l'addetta alla sicurezza e i carabinieri intervenuti mettendo in mano a uno dei militari dell’Arma una mazzetta di soldi con circa 2mila euro. Per questo motivo, come riporta La Nazione, un 38enne georgiano e un 44enne greco sono stati arrestati nel pomeriggio di sabato 7 settembre per i reati di furto aggravato in concorso e istigazione alla corruzione.

I due malviventi, peraltro già conosciuti alle forze dell’ordine, erano stati notati da un’addetta alla vigilanza del negozio mentre nascondevano nei vestiti vari prodotti per l’igiene dopo averli privati dell’etichetta antitaccheggio utilizzando forbici e tronchesi per unghie prelevati dagli stessi scaffali del supermercato. Inevitabile è il fermo, quando hanno oltrepassato le casse sono stati fermati dalla sicurezza.

Gli addetti alla sicurezza hanno quindi chiamato i carabinieri. All'arrivo delle forze dell’ordine, il 44enne ha messo nelle mani di uno dei militari dell’Arma del denaro facendogli intendere che poteva tranquillamente appropriarsene purché non procedesse con l'arresto o con una denuncia nei loro confronti. Ma i due delinquenti non sono stati fortunati. Il greco è stato accompagnato nel carcere fiorentino di Sollicciano mentre il georgiano sarà giudicato con rito direttissimo domani.