11.062 CONDIVISIONI
12 Dicembre 2017
11:29

Venezia. Addio a Elisa, mamma coraggio di 34 anni: aveva lottato per dare alla luce Camilla

Elisa Vernier, 34 anni, si è spenta all’ospedale di Udine. Nel 2010, nonostante la leucemia diagnosticatale due anni prima, aveva deciso di portare avanti la gravidanza, andando contro anche al parere dei medici. Ed era nata la piccola Camilla Renata. Una storia che ha commosso davvero tutti.
A cura di Biagio Chiariello
11.062 CONDIVISIONI

Non c’è un lieto fine nella storia di Elisa Vernier, 34 anni, originaria di Marghera e scomparsa a Udine due giorni fa. Però esiste indubbiamente un messaggio d'amore che ha commosso le tante persone che nelle ultime ora hanno fatto la conoscenza della storia della coraggiosa donna che 6 anni fa diede alla luce una splendida bimba nonostante la leucemia. Andando contro anche all'iniziale parere negativo dei medici. Elisa si è spenta nel corso del fine settimana all'ospedale di Udine, dopo aver lottato come aveva sempre fatto. Al suo capezzale il marito Leonardo, i genitori,  due sorelle, e la piccola Camilla Renata, venuta al mondo nel 2011 grazie ad gesto d’amore che solo una madre può essere in grado di compiere.

In queste ore sono tantissimi coloro che la ricordano su Facebook, anche dei semplici sconosciuti che hanno potuto apprendere della sua storia tramite le pagine dei quotidiani locali, La Nuova Venezia in primis. “Era un punto di riferimento per tutti, una vera e propria forza della natura, una lottatrice nata” dice di lei Vanessa, che per Elisa era quasi una sorella più che una amica “E per questo abbiamo sperato fino all’ultimo che anche questa volta sarebbe tornata con noi. Mancherà tantissimo a tutti, ma siamo orgogliosi di averla conosciuta e di quello che è riuscita a dare a tutti noi. Era imbattibile a creare la giusta atmosfera natalizia, e così le avevamo spedito in camera a Udine tanti piccoli oggetti per ricreare quel clima ed esserle vicini in tutti i modi”. Un’altra amica, Martina, su Internet scrive: “Te ne sei andata troppo presto, ora proteggi la tua piccolina e tuo marito e guidali a stare sereni perchè tu lassù ora non soffri più”.

Era il 2011 e la storia di Elisa aveva colpito tutti: due anni prima le era stata diagnostica una leucemia che l’aveva portata in sala operatoria per un trapianto di midollo; poi gravidanza portata a termine nonostante i medici dell’Angelo fossero inizialmente contrari. E il 21 aprile 2011 era venuta al mondo Camilla Renata, poi, dopo quasi tre mesi di isolamento, l’uscita dall’ospedale e il progressivo ritorno alla normalità. Ma purtroppo il male ha continuato ad ostacolare il cammino di Elisa, interrompendolo per sempre il 7 novembre.

11.062 CONDIVISIONI
Camilla Di Pumpo, la mamma dell'avvocatessa morta a Foggia: “Figlia mia non verrai dimenticata”
Camilla Di Pumpo, la mamma dell'avvocatessa morta a Foggia: “Figlia mia non verrai dimenticata”
Valanga travolge due escursionisti sul Nuvolau: Giulia, maestra di sci, muore a 34 anni
Valanga travolge due escursionisti sul Nuvolau: Giulia, maestra di sci, muore a 34 anni
Paolo Borsellino avrebbe compiuto 83 anni. Non smetteremo mai di raccontare il suo coraggio
Paolo Borsellino avrebbe compiuto 83 anni. Non smetteremo mai di raccontare il suo coraggio
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni