808 CONDIVISIONI
15 Gennaio 2021
12:54

Urbino, insegnante fa sesso in Dad. “Chiedo scusa ai miei studenti” e si dimette

Urbino, un insegnante dell’Accademia delle Belle Arti si è lasciato andare in atti sessuali durante una lezione online, convinto di non essere più ripreso dalla telecamera. Il docente universitario, una volta appreso l’accaduto, si è dimesso e si è scusato con gli studenti: “Un errore. Mi scuso con l’istituzione. Chiedo di essere compreso, non giudicato”
A cura di Gabriella Mazzeo
808 CONDIVISIONI

Durante una lezione online con gli studenti, un docente dell'Accademia di Belle Arti di Urbino ha fatto partire un video didattico, a completamento dell'argomento spiegato durante la videolezione. Pensando di non essere più inquadrato, ha iniziato atti sessuali con un'altra persona nella stanza. La telecamera però ha ripreso tutto e i ragazzi hanno visto. La vicenda risale a prima di Natale.A Fanpage.it l'Università ha confermato l'episodio e il direttore dell'Accademia di Belle Arti, Luca Cesari, ha convocato il docente.

L'insegnante si è dimesso e ha scritto una lettera di scuse ai suoi studenti. Il primo a rendere nota la vicenda, così come confermato dall'Accademia, è stato Il Resto del Carlino che ha riportato le parole del direttore dell'Accademia. "Premesso che è un professore molto seguito e amato, certamente rispettato dagli studenti, quel che è successo rappresenta un episodio molto grave inquadrato nel contesto.

La reazione della direzione non poteva essere diversa da quella che è stata. Da un lato abbiamo incontrato gli studenti per ascoltare i loro sentimenti, dall'altro abbiamo convocato il professore che ha compreso la posizione degli allievi e dell'istituzione, rassegnando spontaneamente le dimissioni. Ha rivolto una lettera sentita di saluto e di congedo ai suoi studenti. La stima e l'amicizia che nutro per lui personalmente non è mutata. La sua vita personale e quella artistica, didattica e culturale dell'Accademia devono essere ben distinte. La perdita per noi resta dolorosa" ha fatto sapere il direttore Cesari.

"Non pensavo di poter essere visto in diretta – scrive il docente nella sua lettera -. La persona che era con me non mi incontrava da mesi per colpa della pandemia. La lontananza pesava poiché il nostro è un rapporto stabile. Sono mortificato perché una cosa del genere non mi era mai accaduta. Convinto che i ragazzi fossero impegnati a seguire i filmati e la lezione, ci siamo lasciati andare. Vorrei essere giudicato come persona perché non sono un perverso o un esibizionista. Per questo ho presentato le mie dimissioni. Vorrei essere compreso e non giudicato per quanto accaduto".

808 CONDIVISIONI
Violenza sessuale su una paziente, radiologo poi si pente e chiede scusa: denunciato
Violenza sessuale su una paziente, radiologo poi si pente e chiede scusa: denunciato
Nicolò muore in moto a 17 anni, gli amici sosterranno la maturità per lui: “Lo portiamo con noi”
Nicolò muore in moto a 17 anni, gli amici sosterranno la maturità per lui: “Lo portiamo con noi”
"Niente sesso prima del matrimonio”, il prete dei giovani spiega cosa chiede il Vaticano ai fidanzati
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni