Sono stati consegnati oggi presso la Struttura di Neuropsichiatria Infantile del Policlinico Riuniti di Foggia i coloratissimi porta-flebo “Babalù", dai clowndottori dell’associazione “Il Cuore Foggia”, presieduta da Jole Figurella. Sono portaflebo cavalcabili, pensati per i bambini, ispirati ai cavallucci a dondolo che un po' tutti abbiamo posseduto da piccoli e ai quali si associano le avventure immaginarie dell’infanzia. Costruiti in legno e dipinti con colori atossici, hanno una coda che li “controlla”, quattro ruote robuste e due braccia per reggere le flebo. ‘Draghetti' analoghi erano già stati donati a febbraio al reparto di Oncoematologia pediatrica del Policlinico di Bari dall'associazione Portatori Sani di Sorrisi ODV.

Oltre ai porta-flebo, presso lo stesso nosocomio sono stati consegnati anche sei banchi e sei sedie per la scuola in reparto adatti al distanziamento in quanto moduli singoli dotati di rotelle e utilizzabili separatamente. Tutti gli arredi, acquistati e donati dai volontari dell’associazione “Il Cuore Foggia”, sono provvisti di certificazione di conformità, rilasciata per gli ambienti ospedalieri.

L’obiettivo di questa iniziativa rientra nel progetto denominato “Dipingiamo l’ospedale” che ha lo scopo di colorare gli ospedali pediatrici "per umanizzare le cure, accompagnando i piccoli pazienti nel loro percorso e rendendo questi reparti a misura di bambino". L’iniziativa è stata condivisa e resa attuabile dal commissario straordinario Vitangelo Dattoli e da Anna Nunzia Polito, direttore della Struttura Complessa di Neuropsichiatria Infantile del Policlinico Riuniti di Foggia, sempre sensibili all’umanizzazione delle cure.