"Questa settimana ci sono stati ritardi sulla consegna delle dosi di vaccini" Pfizer, "per tutti gli Stati membri, ma saranno assorbiti entro metà febbraio. Dalla prossima settimana le consegne torneranno al 100 percento delle dosi previste settimanalmente". Lo ha annunciato un portavoce della Commissione europea sulla base di quanto reso noto dall'azienda produttrice. Il tema dell'accelerazione sulla consegna dei vaccini anti-Covid sarà uno dei temi di discussione alla videoconferenza dei leader dei 27 di oggi.

Italia pronta ad azioni legali contro Pfizer

L’Italia, secondo quanto ha annunciato il commissario speciale per l’emergenza Covid-19, Domenico Arcuri, sta prendendo in considerazione di intraprendere un’azione legale contro l'azienda farmaceutica dopo che è stato annunciato un ulteriore taglio nelle consegne dei vaccini contro il Coronavirus. La settimana scorsa Pfizer ha detto all’Italia che stava tagliando le consegne del 29 percento, poi ha aggiunto di pianificare una ulteriore leggera riduzione delle consegne. “Di conseguenza, abbiamo discusso su quali azioni intraprendere per proteggere i cittadini italiani e la loro salute in tutte le sedi civili e penali”, le parole del commissario straordinario Arcuri. Il commissario straordinario aveva aggiunto di aver ricevuto "unanime solidarietà" da parte di tutti i presidenti delle regioni e delle province autonome: "La tutela della salute dei cittadini italiani non è una questione negoziabile. La campagna vaccinale non può essere rallentata, tantomeno per le somministrazioni delle seconde dosi ai tanti italiani a cui è stata già somministrata la prima". Da parte sua la casa farmaceutica ha detto la scorsa settimana che stava temporaneamente rallentando le forniture all’Europa del vaccino contro il coronavirus per apportare modifiche alla produzione che avrebbero aumentato la capacità produttiva.