38 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Ucciso 21enne a Bologna, fermato un 17enne per l’omicidio nel parco della Montagnola

Fermato un 17enne per l’aggressione avvenuta nella serata del 15 maggio ai danni di un 21enne nel parco della Montagnola di Bologna. Il 21enne è morto in ospedale a causa delle ferite riportate dopo l’accoltellamento mentre il 17enne è stato fermato pochi giorni dopo nei pressi della stazione di Bologna.
A cura di Gabriella Mazzeo
38 CONDIVISIONI
Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

È stato fermato dalle forze dell'ordine e dalla Polfer il giovane che nella serata del 15 maggio avrebbe accoltellato e ucciso un ragazzo non ancora 21enne al parco della Montagnola di Bologna. Secondo quanto reso noto, il giovane fermato ha 17 anni e nella serata di mercoledì avrebbe aggredito a coltellate il 21enne di origini tunisine.

Il 17enne avrebbe aggredito l'altro per motivi che non sono ancora stati accertati e che potranno essere chiariti solo con il prosieguo delle indagini. L'adolescente si trovava in una comunità del Bolognese e aveva diversi precedenti penali.

Il ragazzo è stato individuato con un'operazione della Polizia Ferroviaria e dell'Esercito. Alcune pattuglie infatti sono state collocate presso la stazione di Bologna e presso le strade della città. Il 17enne è stato riconosciuto e individuato in piazza Medaglie d'oro, davanti alla stazione centrale.

Secondo le prime informazioni disponibili, il 21enne si trovava nel parco della Montagnola di Bologna e sarebbe stato avvicinato dal 17enne che lo ha poi aggredito a coltellate, forse per una rapina. Alcuni passanti avevano trovato la vittima riversa agonizzante sull'asfalto e avevano chiamato le forze dell'ordine e il personale del 118.

Il 21enne è purtroppo deceduto in ospedale a causa delle gravi ferite riportate dopo l'aggressione mentre le autorità sono intervenute sul posto per effettuare tutti i rilievi del caso, visionare le immagini delle telecamere di videosorveglianza e raccogliere i racconti di eventuali testimoni che potrebbero aver assistito agli ultimi istanti prima dell'aggressione armata.

Tramite una serie di informazioni intrecciate durante la prima fase delle indagini, le forze dell'ordine sono arrivate al 17enne che era stato visto allontanarsi di corsa dalla zona dell'accoltellamento. Da qui la scelta di posizionare diverse pattuglie tra il centro cittadino e la stazione per individuarlo e fermarlo.

38 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views