646 CONDIVISIONI
11 Luglio 2022
08:19

Debora Pagano morta in casa a Macchia di Giarre, cadavere trovato due giorni dopo: fermato il marito

Una donna di 32 anni è stata trovata morta nella sua abitazione di Macchia di Giarre, in provincia di Catania. Debora Pagano, mamma di una bimba piccola, sarebbe deceduta due giorni prima del ritrovamento. Dopo l’interrogatorio, è stato fermato il marito.
A cura di Gabriella Mazzeo
646 CONDIVISIONI

Le forze dell'ordine hanno trovato il corpo senza vita di Debora Pagano, di circa 30 anni, nella sua abitazione di Macchia di Giarre, in provincia di Catania. Sono ancora pochissimi gli elementi sul caso: quello che è stato reso noto è che la donna sarebbe morta da almeno due giorni. Il cadavere è stato rinvenuto nella giornata di ieri, domenica 10 luglio, nel bagno dell'appartamento. A lanciare l'allarme, il marito della 30enne, che sarebbe stato il primo a trovare il corpo.

Pagano, mamma di una bimba, sarebbe morta almeno due giorni prima del suo ritrovamento. Le forze dell'ordine avrebbero interrogato il marito della vittima per ricostruire le sue ultime ore di vita. L'uomo sarebbe stato fermato dagli agenti. Per il momento non si esclude alcuna pista: secondo quanto confermato dalle forze dell'ordine a Fanpage.it, sul corpo non sono state trovate ferite da arma da fuoco o da arma da taglio, ma il decesso non sarebbe dovuto a cause naturali. Sul cadavere è stata disposta l'autopsia dalla Procura di Catania.

Debora Pagano
Debora Pagano

Secondo quanto reso noto, Pagano viveva nella frazione giarrese da qualche anno, ma era originaria di Letojanni. Si era trasferita nell'appartamento nel quale è stato ritrovato il suo cadavere dopo essersi sposata. La giovane era madre di una bimba di pochi anni. Ad insospettire gli inquirenti, il fatto che il corpo senza vita sia stato segnalato solo due giorni dopo il decesso della donna.

Per questo chi indaga vuole chiarire la posizione del marito, primo testimone dell'accaduto che ha lanciato l'allarme chiamando le forze dell'ordine. Dopo un lungo interrogatorio, le autorità avrebbero disposto il fermo del 40enne con precedenti penali. Gli inquirenti puntano a ricostruire le ultime ore di vita della donna per capire perché sia morta da sola nell'appartamento e per quale motivo siano trascorsi due giorni prima del suo ritrovamento.

La figlia della vittima non era in casa

"Il mio assistito ha trovato sua moglie morta nella giornata di venerdì, ma ha avvertito il 118 solo ieri – ha spiegato alla stampa l'avvocato Salvatore La Rosa, legale del 40enne fermato -. È rimasto sconvolto, per due giorni ha cercato di capire cosa fosse accaduto. In. famiglia non vi erano problemi o contrasti tra i due coniugi". Secondo quanto confermato dal legale, la figlia della coppia non era in casa perché con i nonni a Letojanni.

La mamma della vittima, invece, è stata condotta in ospedale per un malore dopo aver appreso la notizia

646 CONDIVISIONI
Trovata impiccata in casa, è giallo sulla morte di Annamaria D'Eliseo: prelevato il DNA del marito
Trovata impiccata in casa, è giallo sulla morte di Annamaria D'Eliseo: prelevato il DNA del marito
Entra nel bagno del centro commerciale e non esce più, donna trovata morta 4 giorni dopo
Entra nel bagno del centro commerciale e non esce più, donna trovata morta 4 giorni dopo
Estetista trovata impiccata in casa, caso riaperto: il marito indagato per istigazione al suicidio
Estetista trovata impiccata in casa, caso riaperto: il marito indagato per istigazione al suicidio
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni