Drammatico incidente ieri pomeriggio poco dopo le 17 a  Visogliano, sul Carso triestino. A perdere la vita, nello scontro frontale tra la sua automobile, una Fiat 600, ed un Suv, è stata Solidea Savi, 47 anni, residente a Malchina, località a poca distanza dal luogo dello scontro. La donna è morta sul colpo a causa dei gravi traumi riportati. Sul posto i Vigili del fuoco di Opicina, i sanitari del 118 che hanno tentato una disperata rianimazione sul posto, e i Carabinieri di Aurisina.

Per la  47enne alla guida dell'utilitaria purtroppo non c’è stato niente da fare malgrado i tentativi di rianimazione operati dai sanitari del 118. I pompieri hanno provveduto a messo in sicurezza i mezzi incidentati, rimangono ancora sconosciute le cause che hanno provocato il sinistro.  Solidea Savi lascia due figli.

Incidenti stradali: +7 per cento delle morti nel 2019

Non sono rassicuranti gli ultimi dati sugli incidenti stradali in Italia. Dall'inizio del 2019 è stato infatti registrato un incrementi del 7% di vittime da sinistri stradali. Se n’è discusso durante la presentazione della strategia di Viabilità Italia per le vacanze estive 2019. “Se nel 2017 era stato registrato un +2,9% di morti sulle strade con 3.378 decessi”, ha spiegato Giovanni Busacca, direttore del servizio di polizia stradale e presidente di Viabilità Italia, “Nel 2018 il dato è stato in calo, con un -2%, ovvero 3.310 vittime.  Ma il vero allarme però è per l’anno in corso, visti i dati dei primi mesi che abbiamo in possesso: il 2019 potrebbe infatti far segnare un tragico +7% di morti sulle strade”. E infine: “Per abbattere o quanto meno ridurre il numero di morti sulle strade auspico sanzioni molto severe e immediate per comportamenti irresponsabili alla guida di un’auto. Primo fra tutti l’uso dei cellulari al volante, prevedendo la sospensione della patente fin dalla prima infrazione”.