Una tranquilla domenica di relax al mare si è trasformata in tragedia nelle scorse sulle coste palermitane. Un uomo di 55 anni è morto annegato a Cefalù dopo essere stato trascinato via dalla corrente del mare. L'episodio  nel primo pomeriggio di oggi, domenica 21 giugno. La vittima è Santo Durante, un uomo di 55 anni originario di Santa Flavia ma residente in Germania che stava trascorrendo la giornata sulla spiaggia libera con alcuni amici. Erano circa le 14.30 quando qualcuno ha notato che si trovava in difficoltà e ha lanciato l'allarme, poco dopo sono scattati i soccorsi ma purtroppo per l'uomo è stato tutto inutile.

I bagnini dei vicini lidi si sono subito tuffati in mare per cercare di recuperarlo ma l'uomo è stato trascinato via dalla corrente sempre più al largo e quando è stato raggiunto era già esanime. Trascinato a riva, non senza difilata a causa delle onde, per diversi minuti si è tentato di rianimarlo ma purtroppo ogni sforzo si è rivelato vano. Inutile anche il successivo intervento degli uomini del 118 accorsi sul posto dopo la chiamata di emergenza. I sanitari hanno provato a rianimarlo anche con l’uso del defibrillatore ma purtroppo si sono dovuto arrendere e dichiararne il decesso sul posto. Sarà ora il medico legale a chiarire le cause esatte della morte, non si esclude il malore. Sulla tragedia indagano gli uomini della Capitaneria di Porto.

La stessa Capitaneria di porto è in prima linea anche nel ricerche di una giovane bagnate che risulta dispersa proprio dal pomeriggio di oggi dalla spiaggia di Balestrate, questa volta a ovest del capoluogo siciliano. A lanciare l'allarme in questo caso è stato un giovane che si è trovato in difficoltà durante un bagno ed è stato soccorso. Il giovane infatti avrebbe detto aver visto una ragazza in difficoltà come lui che però non è più tornata a riva. Ricerche sono in orso con motovedetta ed elicotteri