Un ragazzino di 16 anni è stato schiacciato da un grosso masso sul greto del Piave in località Campo di Santa Giustina, nel Bellunese, in Veneto. Il giovane, Alessio Bortuluzzi, della zona, è stato trasportato in ospedale in elicottero ma al Pronto Soccorso è arrivato già in condizioni critiche; i medici non hanno potuto fare nulla per salvarlo, troppo gravi le ferite da schiacciamento riportate nell'incidente. Stando alla ricostruzione il sedicenne era con alcuni amici, stavano facendo il bagno quando il masso dell'argine si è staccato.

L'incidente è avvenuto intorno alle 16 di oggi, 11 agosto, nei pressi della cartiera Reno De Medici di Santa Giustina; le cause della tragedia non sono ancora chiare, il masso che si è spostato travolgendo il giovane e intrappolandolo è uno di quelli posizionati per rinforzare l'argine del Piave. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, per liberare il corpo è stato necessario usare dei cuscini pneumatici, imbrigliare il masso e sollevarlo con un argano, per l'operazione delicata sono state necessarie diverse decine di minuti durante i quali i sanitari del Suem, arrivati con l'elicottero, hanno cercato di stabilizzare le condizioni del sedicenne.

Quando il ragazzo è stato finalmente estratto, le sue condizioni sono apparse disperate. Il giovane è stato caricato sull'elicottero insieme alla madre e trasportato all'ospedale di Belluno, ma è deceduto poco dopo per la gravità delle ferite riportate. Le indagini sono affidate ai carabinieri della compagnia di Feltre, che si sono occupati dei rilievi e della ricostruzione della dinamica per individuare eventuali responsabilità di terzi nella morte del sedicenne.