Un boccone andato di traverso, poi la crisi respiratoria e infine la morte. È così che avrebbe perso la vita Giorgia Arcuri, una bambina di 6 anni di Crotone, deceduta ieri all’ospedale San Giovanni di Dio, dove era giunta la sera prima in gravi condizioni. Tutto si sarebbe consumato nella serata di domenica 18 aprile: la bimba stava cenando – pare fosse insieme ai nonni –  ma non è riuscita a mandar giù un pezzo di cotoletta, che bloccandosi le avrebbe causato difficoltà nella respirazione. I familiari avrebbero tentato di aiutarla, senza successo. La bimba è stata così trasportata all'ospedale ospedale “San Giovanni di Dio”, ma anche l’intervento dei medici si è purtroppo rivelato inutile. Dopo una notte trascorsa in Rianimazione, Giorgia non ce l’ha fatta e ieri mattina è spirata.

La procura locale ha aperto un’inchiesta sulla vicenda, per far luce su quanto accaduto: il sostituto procuratore, Ines Bellesi sta facendo tutte le ricerche del caso per capire le cause che hanno portato a questo dramma; sarà comunque l’autopsia a fare maggiore chiarezza.

La notizia della morte di Giorgia ha lasciato sotto choc la città calabrese. Lo stesso sindaco, Vincenzo Voce, con un post sui social, ha voluto esprime cordoglio e vicinanza alla famiglia a nome di tutta la comunità crotonese. Tantissimi i messaggi di solidarietà alla famiglia Arcuri pubblicati su Facebook: "R.i.p piccola Giorgia nn doveva andare così , eri così piccina, e di una dolcezza unica, sempre con quel sorrisino in bocca , dai tanta forza alla tua famiglia da lassù , amica mia ti sono vicina , nessuna mamma dovrebbe provare questo gran dolore condoglianze teso" scrive Stefania, taggando i genitori della bambina.