44 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Esami di Maturità 2024

Toto-tracce Maturità 2024: D’Annunzio, Pirandello e la guerra in Palestina i temi più quotati all’esame

Manca meno di un mese alla Maturità 2024 e il toto-tracce per il prima prova d’italiano in programma il prossimo 19 giugno entra nel vivo: da Ungaretti a Montale, da Oppenheimer al conflitto israelo-palestinese, ecco i pronostici degli studenti per il tema.
A cura di Ida Artiaco
44 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Manca ormai meno di un mese alla Maturità 2024, che prenderà il via per oltre 500mila studenti italiani il prossimo mercoledì 19 giugno con la prima prova d'italiano. Per questo, già impazza il toto-tracce, con i pronostici su autori e argomenti che potrebbero essere scelti dal Ministero dell'Istruzione e del Merito per una delle sette tracce del temuto tema d'italiano.

Gli autori più attesi si confermano Ungaretti e Montale, mentre per le tracce legate a ricorrenze e anniversari si rinnova la leadership di Oppenheimer, con la questione della bomba atomica, e del centenario del delitto Matteotti. Per l'attualità, prende piede l'ipotesi conflitto a Gaza che sembra superare il tema sull’Intelligenza artificiale. È questo quanto emerso da un sondaggio effettuato da Skuola.net, intervistando circa 1.200 maturandi, interpellati nei giorni scorsi. Pronostici diversi rispetto a quelli elaborati da ChatGpt.

D'Annunzio, Pirandello e Svevo all'analisi del testo

Per quanto riguarda l'analisi del testo (tipologia A) in prosa, gli studenti puntano Gabriele D’Annunzio: lo votano quasi 4 maturandi su 10, il 37%, dato in lieve aumento rispetto alla precedente rilevazione di aprile. Per quanto riguarda il Novecento, in pole position c’è sempre Luigi Pirandello, con il 29% dei consensi, in ulteriore ascesa negli scorsi trenta giorni. Il drammaturgo siciliano è un altro assente da tantissimo tempo dallo scritto d’esame, l’apparizione più recente è datata 2003. Al secondo posto, in questa categoria, c’è invece Italo Svevo (20%), proposto nel 2009 e quindi anche lui ipoteticamente pronto a tornare. Molto gradita agli studenti sarebbe anche una traccia su un brano di Italo Calvino: ci punta il 17% degli intervistati.

Per la poesia, sul gradino più alto del podio, selezionato dal 16%, si piazza Giuseppe Ungaretti, già uscito nel 2006, nel 2011 e nel 2019; al secondo posto si fa largo Eugenio Montale, votato dal 14%, comparso nel 2004, nel 2008 e nel 2012. A far loro compagnia Giovanni Pascoli, anche lui al 14%, che però è stato selezionato nel recente 2022.

Quali tracce potrebbero uscire al testo argomentativo

I pronostici degli studenti sulle tematiche che potrebbero uscire per il testo argomentativo (tipologia B), in cui spesso confluiscono temi legati ad anniversari e ricorrenze di eventi o personaggi famosi, puntano sui 100 anni dal caso Matteotti, per quasi 3 su 10 (il 28%), sono l’argomento imprescindibile. Altrimenti, sarebbero gradite anche una traccia sulla Prima Guerra Mondiale, di cui si ricordano i 110 anni dallo scoppio, o una sui 75 anni della NATO, molto citata di recente: in entrambi i casi l’ha indicata il 12%.

Per quanto riguarda, invece, i personaggi si afferma sempre di più Robert Oppenheimer, di cui si celebrano i 120 anni dalla nascita: sono, di nuovo, circa 3 studenti su 10 (28%) a evidenziarla rispetto a tutte le altre, magari perché permetterebbe di parlare di un argomento molto caldo quale è il rischio del conflitto atomico o semplicemente perché influenzati dal film vincitore dell'Oscar come miglior film dell'anno.

I temi di attualità più quotati alla Maturità 2024

Infine, per le tracce di attualità il vertice, infatti, se lo contendono lo scontro israelo-palestinese (che prende sempre più corpo) e gli effetti dell'Intelligenza Artificiale e delle nuove frontiere digitali: a scommetterci, sia in un caso che nell’altro, è 1 maturando su 5. Oppure, si può virare sul sempre valido tema della questione “di genere” e sulla violenza contro le donne: si piazza poco sotto, con il 18% dei voti.

44 CONDIVISIONI
393 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views