Un uomo di novanta anni è stato trovato morto in casa a Torino. Si sospetta un omicidio. Il corpo senza vita dell'anziano, secondo le prime informazioni, è stato rinvenuto nella sua abitazione in via Tripoli, nel quartiere di Santa Rita del capoluogo piemontese, intorno alle 16.40 di questo pomeriggio, mercoledì 7 aprile. Da una prima ricostruzione dei carabinieri, che indagano sull'accaduto, il novantenne sarebbe stato colpito a morte con un coltello da cucina. In base ai primi accertamenti dei carabinieri del nucleo investigativo, l'uomo sarebbe stato colpito con una coltellata alla nuca e sarebbe stato trovato riverso nel sangue in cucina.

La casa era in ordine, la vittima viveva da sola – Stando alle prime informazioni, la casa in cui è stato trovato il cadavere non sembra essere a soqquadro e insieme alla vittima nell'appartamento non c'era alcuna altra persona. L'anziano viveva da solo in quella casa. A dare l'allarme sono stati alcuni vicini di casa, che avrebbero sentito delle urla provenire dall'appartamento e avrebbero chiamato i carabinieri. Sul posto sono intervenuti i carabinieri del Comando Provinciale di Torino che stanno cercando di ricostruire la dinamica dell'accaduto. Nella casa di Torino è intervenuto anche il medico legale.

Disposta l'autopsia – Secondo prime ricostruzioni, i rilievi esterni sul cadavere avrebbero evidenziato 4 coltellate inferte sul corpo della vittima, delle quali una al collo. Sarà comunque l'autopsia disposta dalla procura di Torino a consentire di verificare in dettaglio tutte le ferite.