1.000 CONDIVISIONI
5 Ottobre 2021
10:23

Torino, Carmen De Giorgi uccisa a coltellate: “Colpita alla schiena, aveva rifiutato l’assassino”

È stata uccisa da numerose coltellate Carmen De Giorgi, la donna di 44 anni morta la scorsa notte a Luserna San Giovanni, nel Torinese. Il suo assassino l’ha colpita alle spalle dopo che lei ha rifiutato le sue avances come riferito dagli inquirenti a Fanpage.it. L’omicidio è avvenuto all’interno di un bar.
A cura di Chiara Ammendola
1.000 CONDIVISIONI
Carmen De Giorgi
Carmen De Giorgi

Colpita alle spalle da numerose coltellate che il suo assassino, il 34enne Hounaifi Mehdi le ha inferto dopo un suo rifiuto. È morta così Carmen De Giorgi, la donna di 44 anni, uccisa la scorsa notte nel piccolo comune in provincia di Torino di Luserna San Giovanni. A scatenare la furia omicida dell'assassino, che ora si trova in carcere, è stato il rifiuto della vittima alle avances dell'uomo che ha impugnato il coltello, uno di quelli da cucina, con una lama di 30 centimetri e l'ha pugnalata alle spalle. Dopo si è scagliato contro due amiche della donna che erano lì con lei al tavolino del bar "Primavera" di via I Maggio, colpendole per fortuna in maniera non grave. Purtroppo per Carmen non c'è stato nulla da fare: è morta poco dopo e quando i soccorritori sono giunti sul posto non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso.

Come riferito a Fanpage.it dai carabinieri della compagnia di Pinaraolo guidati dal capitano Alberto Azara, tutto è iniziato la scorsa notte intorno all'1.30 quando l'assassino ha raggiunto il bar di Luserna San Giovanni dove in quel momento si trovava la vittima in compagnia di sue due amiche. L'uomo, come raccontato da due testimoni, si è seduto allo stesso tavolo delle donne e ha iniziato ad avere atteggiamenti molesti nei loro confronti: delle avances esplicite fatte alla 44enne, hanno riferito i presenti, che però la donna ha rifiutato decidendo di lasciare il bar e tornare a casa. Quando si è alzata però Carmen è stata aggredita dal suo assassino che l'ha colpita alle spalle più e più volte uccidendola praticamente sul colpo: poi ha colpito le amiche ferendole di striscio su varie parti del corpo e in maniera non grave, infine si è dato alla fuga.

Ma i carabinieri di Pinarolo erano stati già allertati dalla barista che ha assistito alla scena inerme: Hounaifi Mehdi è stato fermato a cento metri dal bar dopo una breve fuga. Ora si trova in carcere in attesa di essere interrogato: non avrebbe detto nulla agli inquirenti che dovranno ascoltare anche le due amiche della vittima che si trovano ora ricoverate in ospedale a Pinerolo. Entrambe non sono in pericolo di vita: le loro testimonianze saranno fondamentali per ricostruire l'accaduto nei dettagli. Il 34enne di origine marocchina, che si trova regolarmente in Italia da anni, vive nel Torinese dove svolge anche lavori saltuari: nessun precedente nel suo passato, nulla che facesse presagire quanto accaduto la scorsa notte.

1.000 CONDIVISIONI
Omicidio alla stazione di Rimini, 70enne muore dissanguato dopo una coltellata alla gola
Omicidio alla stazione di Rimini, 70enne muore dissanguato dopo una coltellata alla gola
Torino, l'assassino di Massimo Melis corteggiava la sua amica: lo avrebbe ucciso per gelosia
Torino, l'assassino di Massimo Melis corteggiava la sua amica: lo avrebbe ucciso per gelosia
Omicidio Barletta, le ultime parole di Claudio Lasala all'amico dopo la coltellata: "Sto bene"
Omicidio Barletta, le ultime parole di Claudio Lasala all'amico dopo la coltellata: "Sto bene"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni