Immagine d’archivio.
in foto: Immagine d’archivio.

Una donna di quaranta anni, originaria di Chieti ma residente a Giulianova, nella provincia di Teramo, è morta questa mattina, venerdì 14 febbraio, travolta da una automobile. A quanto emerso, al volante dell'auto c'era la figlia di quindici anni. Il tragico incidente, la cui ricostruzione è stata confermata dagli investigatori, si è verificato intorno a mezzogiorno in via Ancona, una strada stretta e a senso unico, traversa del lungomare Zara a Giulianova Lido. Sul posto sono prontamente intervenuti i Carabinieri e gli agenti della Polizia Municipale di Giulianova. I soccorritori del 118 non hanno potuto far altro che constatare il decesso della quarantenne travolta dall'automobile. Non si conoscono al momento i motivi per cui la ragazzina fosse nel posto del conducente all'interno dell'automobile. Sono in corso le indagini della polizia locale.

La vittima schiacciata contro un muro – Secondo una primissima ricostruzione dei fatti, la donna avrebbe cercato di fermare l'auto con la ragazzina al volante ma a un certo punto sarebbe stata schiacciata in retromarcia contro un muro. La signora è morta praticamente sul colpo. La ragazza è ora sotto choc. Un rapporto sull'accaduto è stato trasmesso alla procura presso il tribunale dei minorenni dell'Aquila. Resta da capire cosa abbia portato la donna al gesto disperato di tentare di fermare l'auto dove sembra che la figlia fosse al volante al momento dell'urto. Secondo quanto ricordano i quotidiani locali, solo due anni fa la donna aveva perso un fratello, un noto chef, travolto e ucciso da un ubriaco al volante.