551 CONDIVISIONI
17 Gennaio 2022
17:15

Sulmona, studente di 11 anni accoltella bidello a scuola: l’arma portata da casa

Ha accoltellato un collaboratore scolastico il bambino di 11 che questa mattina a Sulmona ha estratto un coltello dalla tasca e lo ha colpito.
A cura di Chiara Ammendola
551 CONDIVISIONI

Ha afferrato il coltello che aveva in tasca e lo ha colpito alle spalle. Così un bambino di 11 anni, studente dell'istituto Capograssi di Sulmona dove frequenta la prima media, ha accoltellato un bidello che è stato poi soccorso ed è ora ricoverato in ospedale. Savino Monterisi, questo il nome del collaboratore scolastico, che ha iniziato a lavorare nella scuola poco più di un mese fa, sta bene. Soccorso dal personale medico è stato accompagnato al pronto soccorso del Santissima Annunziata dove è stato medicato con un punto di sutura alla schiena e gli sono state diagnosticate lesioni guaribili in 7 giorni.

Un gesto violento e inaspettato che ha lasciato tutti piuttosto sconvolti. “Stavo accompagnando il ragazzo in palestra perché mi ha detto che doveva riprendere la giacca della professoressa – il racconto di Monterisi in un'intervista – quando mi sono sentito pungere su un fianco. Subito dopo ho notato la maglia sporca di sangue e ho realizzato di essere stato accoltellato. Non riesco a spiegarmi il perché di questo gesto”. Il bambino è stato immediatamente interrogato dalla polizia intervenuta a scuola: sembra che avesse portato l'arma, un coltello da cucina, da casa. Non sono chiari i motivi del suo gesto, stando a quanto raccontato da insegnanti aveva un buon andamento scolastico e vive in un contesto familiare apparentemente sereno.

“Un ragazzo normale, socievole, che non ha mai dato problemi, né mostrato segni di disagio – spiega la preside delle Capograssi, Domenica Pagano – non riusciamo a spiegarci come sia successo. L’episodio ci ha colti del tutto di sorpresa”. "Quello che è successo oggi è una sconfitta per tutt/ – ha scritto Monterisi in un post Facebook – per tutte le volte che abbiamo rinunciato a spendere una parola o a compiere un gesto per costruire un mondo migliore, libero anche dalla violenza. Davanti a fatti inspiegabili come questo mi sento solo di credere che dobbiamo rimboccarci le maniche e lavorare tanto, tanto e ancora tanto con le nuove generazioni, perché è di noi che hanno bisogno, come noi ne abbiamo di loro". Le indagini sono in corso, coordinate dalla procura della Repubblica del tribunale per i minorenni dell'Aquila. Sono stati anche attivati gli interventi, a tutela del minore, per valutare e affrontare le ragioni del disagio.

551 CONDIVISIONI
Modena, 12enne vuole buttarsi dal finestra della sua aula, bidella a scuola le salva la vita
Modena, 12enne vuole buttarsi dal finestra della sua aula, bidella a scuola le salva la vita
Modena, muore soffocato dallo zaino mentre tenta di scavalcare la recinzione della scuola
Modena, muore soffocato dallo zaino mentre tenta di scavalcare la recinzione della scuola
Liliana Resinovich, per l'amico Sterpin non c'era un terzo uomo: "La borsa portata a casa dal killer"
Liliana Resinovich, per l'amico Sterpin non c'era un terzo uomo: "La borsa portata a casa dal killer"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni