Tragico epilogo per la scomparsa di Andrea Calabrese, il papà 48enne scomparso da Marassi (Genova), una settimana fa. Il corpo senza vita dell'ex guardia giurata è stato trovato domenica dai vigili del fuoco e dai tecnici del soccorso alpino impegnati nelle ricerche. Il ritrovamento è avvenuto in un bosco in zona Ponte Carrega in Valbisagno, a pochi passi da dove era stata ritrovata l'auto. Calabresi aveva lasciato un videomessaggio alla figlia dicendo che voleva allontanarsi da tutto e da tutti. Andrea, ex guardia giurata, era disoccupato. Per questo non si esclude che abbia voluto togliersi la vita, sebbene non sia ancora stata accertata la causa della morte.

"Da ieri sera non abbiamo più notizie di Andrea Calabrese, il papà di mia figlia. Non sappiamo cosa possa essere successo, ma è certo sia in giro senza ne documenti ne telefono. Potrebbe essere in stato confusionale, è già stata fatta regolare denuncia. Vi prego nel caso lo vediate, di contattarmi subito o avvisare le forze dell ordine. Grazie". Questo l'appello lanciato una settimana fa dalla compagna di Andrea, Marcella Iannacone. L'appello aveva fatto il giro delle pagine Facebook e centinaia di persone lo avevano condiviso, finendo anche in un servizio del programma Chi l'ha visto.