1.101 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Ritrovati i resti di un 27enne in un pozzo nel Foggiano: Angelo Tricarico era scomparso 11 anni fa

Sono stati ritrovati dai carabinieri in un pozzo nelle campagne di San Marco in Lamis, in provincia di Foggia, resti umani appartenenti a un giovane di 27 anni scomparso il 19 agosto 2013. La scoperta è stata fatta mesi fa, ma la notizia è stata diffusa solo oggi, sabato 16 marzo. La vittima si chiamava Angelo Tricarico e del suo caso si era occupata anche la trasmissione ‘Chi l’ha visto?’.
A cura di Eleonora Panseri
1.101 CONDIVISIONI
Immagine

Sono stati ritrovati dai carabinieri in un pozzo nelle campagne di San Marco in Lamis, in provincia di Foggia, resti umani appartenenti a un giovane di 27 anni scomparso nell'agosto di 11 anni fa. La scoperta è stata fatta mesi fa, ma la notizia è stata diffusa solo oggi, sabato 16 marzo, a conclusione di una serie di accertamenti.

La vittima si chiamava Angelo Tricarico, un giovane scomparso da San Nicandro Garganico nell' agosto del 2013. Nel pozzo è stato trovato anche il documento di identità del ragazzo e brandelli dei vestiti che indossava il giorno della scomparsa.

Angelo Tricarico
Angelo Tricarico

Gli investigatori ipotizzano che l'uomo sia stato ucciso con un oggetto contundente in un luogo diverso da quello del ritrovamento e poi gettato nel pozzo che si trova in una zona impervia e che in passato era pieno d'acqua. Un luogo che gli assassini avranno giudicato perfetto per nascondere il corpo.

Angelo Tricarico aveva 27 anni, piccoli precedenti con la giustizia, una moglie e un figlio. Lavorava saltuariamente come muratore e contadino nelle campagne della zona. Il 19 agosto del 2013, il giorno della sua scomparsa, era uscito di casa alle otto di mattina per andare nella masseria di uno zio, dove stava lavorando per la raccolta del pomodoro. Aveva detto alla moglie che sarebbe tornato poco dopo. In quella masseria Tricarico, però, non ci era mai arrivato.

Dopo qualche ora la compagna, preoccupata per l'insolito ritardo del marito, si era rivolta quindi ai carabinieri che avevano avviato le ricerche che restarono infruttuose. L’uomo era uscito solo con i suoi documenti, senza altri effetti personali, e non aveva un telefono cellulare. Della scomparsa si era occupata anche la trasmissione Rai "Chi l'ha visto?", ma fino a pochi giorni fa la sorte dell'uomo rimaneva un mistero. Ora il tragico ritrovamento.

1.101 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views