628 CONDIVISIONI
14 Luglio 2019
19:40

Quattro giovani morti nello schianto a Jesolo, un arresto: “Speronati e spinti nel canale”

Alla base del drammatico schianto di Jesolo non ci sarebbe una distrazione del conducente come si era ipotizzato inizialmente ma uno speronamento di un’altra vettura che sfrecciava a grande velocità. Lo ha raccontato l’unica sopravvissuta la tragedia. La polizia ha fermato, interrogato e arrestato un uomo con l’accusa di omicidio stradale.
A cura di Antonio Palma
628 CONDIVISIONI

Dietro la tragica morte dei quattro giovani amici deceduti in un incidente stradale la notte scossa a Jesolo, nel Veneziano, non ci sarebbe una distrazione del conducente ma un vero e proprio speronamento ad opera di un'altra vettura che poi sarebbe scappata. È la terribile dinamica che sta venendo fuori dalle indagine della polizia locale sul tragico schianto avvenuto lungo la strada regionale 43 e costato la vita a tre ragazzi e una ragazza tra i 22 e i 23 anni, tutti originari della zona di San Donà di Piave: Riccardo Laugeni, Leonardo Girardi, Eleonora Frasson e Giovanni Mattiuzzo. L'auto su cu viaggiavano è stata ritrovata capovolta nelle acque di un canale che costeggia la strada i località Ca' Nanie e in un primo momento si pensava a un tragica fatalità. Dopo aver ascoltato l'unica sopravvissuta al dramma, una ragazza scampata alla tragedia e miracolosamente illesa anche se sotto shock, è emersa una realtà agghiacciante

"Ci sono venuti addosso" avrebbe spiegato agli inquirenti la giovane 22enne, salvata dall'intervento provvidenziale di un gruppo di ragazzi stranieri di passaggio che sono riusciti a riportarla a riva insieme ad e altri tre ragazzi feriti che però purtroppo sono morti poco dopo l'arrivo dei soccorsi. In base alle testimonianze della giovane, la polizia locale ha individuato l'auto che avrebbe speronato la vettura con i ragazzi deceduti, individuando poi anche il conducente nelle ore successive. Gli agenti hanno convocato e ascoltato nella sede della Polizia municipale di Jesolo una persona la cui auto avrebbe segni compatibili con l’urto con l’auto finita nel canale. Poco dopo per lui è scattato l'arresto con l'accusa di omicidio stradale. Si tratterrebbe di un cittadino romeno in Italia da alcuni anni, residente  remore nel Veneziano. Per lui richiesti gli arresti domiciliari Gli inquirenti al momento stanno ancora vagliando la ricostruzione della ragazza sopravvissuta e il racconto di un'altra donna che stanotte aveva telefonano ai numeri di emergenza raccontato di aver visto sfrecciare in quel punto un’auto a fortissima velocità.

628 CONDIVISIONI
Treviso, auto si schianta contro un albero: Samira muore dopo la serata in discoteca a Jesolo
Treviso, auto si schianta contro un albero: Samira muore dopo la serata in discoteca a Jesolo
Drammatico schianto a Corleone, Rosario e Giulia morti in strada a 16 e 18 anni, feriti due amici
Drammatico schianto a Corleone, Rosario e Giulia morti in strada a 16 e 18 anni, feriti due amici
Un'imbarcazione con 110 migranti si schianta contro un pontile in Calabria, due morti
Un'imbarcazione con 110 migranti si schianta contro un pontile in Calabria, due morti
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni