Immagine da Facebook - Comune di Rimini.
in foto: Immagine da Facebook – Comune di Rimini.

Rimini è la capitale italiana indiscussa del tempo libero. La città romagnola è stata incoronata regina dell'estate e del cosiddetto italian lifestyle, che ogni anno richiama nel Belpaese migliaia di turisti in arrivo da tutto il mondo, grazie alla possibilità di sfruttare una serie di opportunità legate sia al territorio sia all'offerta culturale. Nella classifica, stilata dal Sole 24 Ore, tuttavia, a farla da padrone tra le regioni è la Toscana, non solo grazie a Firenze che occupa la seconda posizione nel podio, ma anche grazie a Livorno, Siena e Pisa che pure compaiono nell'elenco stilato dal quotidiano economico. Fanalini di coda sono ancora una volta i capoluoghi del Mezzogiorno, tra cui spicca Enna, che si conferma maglia nera per via della minore offerta per il tempo libero, seguita da Isernia e Agrigento.

Rimini premiata per la qualità della vita: "Non solo città balneare"

Rimini e la sua provincia, dunque, sono in testa alla classifica generale dell’Indice del tempo libero stilata dal Sole 24 Ore. Ciò si deve alla somma di una serie di indicatori, 12 in totale, tra cui capacità di attirare turisti sul territorio (presenze per kmq), spesa pro capite in spettacoli culturali, incidenza di librerie ogni 100mila abitanti, rappresentazioni teatrali realizzate nel 2018 ogni mille abitanti. Insomma, una zona in cui oltre a vivere bene si ha la possibilità di scegliere tra numerose attività con cui impegnare il tempo libero. "Negli ultimi anni Rimini – ha commentato il sindaco Andrea Gnassi – ha scelto di cambiare pelle e di investire per diventare una meta turistica e attrattiva dodici mesi all’anno, proponendosi non solo e non più come meta balneare, comunque al vertice nel Paese per numero di presenze e arrivi, ma come luogo dove trovare l’essenza dell’italian lifestyle. I turisti oggi vogliono fare esperienze e cercano ciò che da sempre rende il nostro Paese una delle mete più sognate e desiderate: la capacità di vivere a pieno il tempo libero, la bellezza dei nostri territori, il giacimento di arte e cultura unico al mondo. Abbiamo e stiamo tuttora investendo su infrastrutture che vogliono potenziare questo asset di sviluppo, dai vari contenitori culturali (piazza sull’acqua, Teatro Galli, la prossima apertura della galleria d’arte moderna e contemporanea), agli interventi diffusi di riqualificazione urbana, fino al Parco del Mare, altro progetto che incarna la volontà di Rimini di affermarsi come la città del benessere e del buon vivere".

Firenze e Venezia sul podio, male le città del Sud

Nella fotografia delle province più dinamiche in Italia effettuata dalla classifica del Sole 24 Ore, Rimini primeggia davanti a due grandi città d’arte come Firenze e Venezia, che occupano le ultime 2 posizioni del podio. Tra le grandi città anche Milano e Trieste compaiono nella top ten, che include ben cinque province della Toscana, e cioè Siena, Grosseto, Livorno e Pisa, e due del Friuli Venezia Giulia (Trieste e Gorizia). Male invece il Sud: in fondo alla classifica ci sono tre province tutte del Mezzogiorno: Enna, alla 107esima posizione, Isernia (106°) e Agrigento (105°). Tuttavia, tra le regioni più premiate c'è la Calabria: se si parla di permanenza, la leadership spetta alla provincia di Crotone, seguita da Fermo e Vibo Valentia. Ancora, se si parla di ricettività e natura a vincere è Bolzano, mentre Verona trionfa per spesa pro capite in cinema e teatri.