L'Italia è alle prese con un'ondata di calore, probabilmente la più intensa di questa estate, sia per estensione geografica, che per durata e livelli massimi previsti. La fiammata africana, infatti, è destinata ad accompagnarci fino ai primi giorni di agosto, con i picchi più elevati attesi al Centro-Sud dove si toccheranno a 40 gradi. Al Nord il clima sarà inizialmente meno bollente, ma più afoso, causa lievi infiltrazioni di aria umida atlantica che potrebbero contribuire alla formazione di locali temporali, più probabili nelle Alpi. L’apice è atteso tra domani e sabato quando il termometro potrà superare i 35 gradi. Il caldo si intensificherà anche nelle ore notturne, con temperature che difficilmente scenderanno sotto i 23-25 gradi. Una situazione che dovrebbe durare almeno fino a domenica 2 / lunedì 3 al Nord, e protrarsi fino al 5 al Centro-Sud, complice il passaggio della prima perturbazione di agosto, associata a precipitazioni anche molto forti.

Previsioni meteo 31 luglio: clima rovente, temperature sui 40°

Tempo in prevalenza soleggiato e clima molto caldo sulla maggior parte delle regioni, accentuato da un rialzo dei tassi di umidità. Nel pomeriggio-sera nuvolosità in sviluppo attorno ai rilievi alpini e appenninici, dove non si escludono locali rovesci o brevi temporali di calore. Temperature minime e massime in ulteriore leggero aumento: valori diurni ovunque compresi tra 31 e 38 gradi, con punte fino a 39-40 gradi nelle zone interne peninsulari e sulle Isole maggiori. Venti deboli o a regime di brezza. Mari calmi o poco mossi.

Previsioni meteo 1° agosto

L'anticiclone africano continuerà a surriscaldare in maniera significativa un po' tutta la Penisola. Si tratterà molto probabilmente della giornata più calda questa fase africana, con le temperature che potranno raggiungere facilmente picchi di 40°C, specie sulla Toscana e zone interne delle due Isole maggiori. Non se la passerà meglio il resto dell'Italia, con valori che sfioreranno i 38°C anche sulle basse pianure del Nord e su parte del Lazio. Tra il pomeriggio e la serata qualche temporale interesserà i confini alpini, specie tra Piemonte e Valle d'Aosta.