L'alta pressione, oramai indebolita, si ritira verso est in direzione dei Balcani, riaprendo la porta alle perturbazioni atlantiche. Le piogge non tarderanno ad arrivare, già dal pomeriggio di domani le nubi aumenteranno su tutto il Nord-Ovest e la prima regione ad essere interessata sarà la Liguria. In serata tutto il Nord sarà sotto la pioggia e le precipitazioni interesseranno anche la Toscana, mentre una maggiore ventilazione favorirà la dispersione degli inquinanti ed un deciso miglioramento della qualità dell'aria. Sul nostro Meridione persisteranno condizioni di bel tempo, ma anche qui la pressione è prevista in calo, primo segnale di un cambiamento imminente.

Previsioni meteo 17 gennaio

La mattinata sarà caratterizzata da cielo sereno o poco nuvoloso su tutte le regioni. Gli ampi rasserenamenti favoriranno la presenza di foschie dense e locali banchi di nebbia su Pianura Padana e vallate interne del centro Italia nelle prime ore del mattino, ma ben presto la visibilità è destinata a migliorare anche in queste zone. Nubi in aumento nel pomeriggio a partire da Liguria, Lunigiana, Piemonte e Valle d'Aosta, dove arriveranno le prime piogge, mentre la neve inizialmente è prevista al di sopra dei 1200 metri sulle Alpi al confine con la Francia. Le restanti zone del Centro e il Sud Italia godranno di una giornata discreta, in particolare il settore adriatico e quello Ionico. I venti sono previsti in intensificazione sui mari ad ovest del nostro paese, soffierà il Libeccio sul Mar Ligure, il Mar di Sardegna ed entro sera sarà raggiunto anche l'alto Tirreno, residui rinforzi di Maestrale su Canale di Sicilia e Mar Ionio, che risulteranno di conseguenza mossi, poco mossi gli altri mari con moto ondoso in aumento.

Previsioni meteo 17 gennaio, maltempo in serata

Triveneto, Lombardia, Emilia Romagna, Umbria, Viterbese e Toscana in serata saranno raggiunte dalla perturbazione con precipitazioni diffuse e persistenti durante la notte e possibile formazione di temporali sulla Liguria. Nevicate sull'Appennino Tosco-Emiliano, localmente abbondanti a partire dai 1300 metri di quota. Temperature in sensibile calo su Alpi e Appennino settentrionale, dove si riporteranno vicine alle medie del periodo. Nella notte il maltempo si estenderà alle coste laziali.

Previsioni meteo per sabato

Giornata di maltempo per Triveneto, Emilia Romagna, Marche, Umbria e zone orientali della Toscana, con precipitazioni sparse e localmente intense. Nevicate su Alpi orientali e Appennino settentrionale al di sopra dei 900 metri, con quota in abbassamento col passare delle ore fino a raggiungere i 500 metri in serata sulle Alpi e l'Appennino romagnolo. Mattinata instabile sul Lazio dove giungerà la perturbazione che porterà acquazzoni sparsi in trasferimento nel pomeriggio anche a Campania e settore tirrenico della Calabria. Nubi in aumento anche sul resto del Sud, ma con scarsa probabilità di precipitazioni. Andrà meglio al Nord-Ovest e in Sardegna, dove subentrerà il Maestrale che spazzerà via le nubi. Bora sull'alto Adriatico a partire dal pomeriggio con moto ondoso del mare in rapido aumento. Finalmente l'Appennino centrale vedrà la neve con possibili rovesci intensi a partire dai 1300 metri di quota. Temperature in sensibile diminuzione un pò ovunque, più marcata su Triveneto e Romagna.