Le previsioni meteo di oggi martedì 13 agosto indicano che l’ondata di caldo africano di questi giorni comincia la sua ritirata, anche se inizialmente solo nelle regioni del Nord e del Centro-Italia, mentre il Sud rimarrà ancora rovente con punte fino a 40 gradi. Sono sei le città oggi da bollino rosso: Campobasso, Frosinone, Perugia, Roma, Rieti e Palermo. Al Centro e al Nord previste anche nubi, con precipitazioni in alcune regioni. Non mancheranno i temporali con grandinate.

Previsioni meteo per oggi, 13 agosto

Secondo le previsioni meteo la settimana di Ferragosto continua dunque a essere movimentata dal punto di vista meteorologico, con temporali, grandine e appunto un calo termico grazie a correnti più fresche atlantiche che scalzeranno così l’anticiclone subtropicale e lasceranno spazio a quello delle Azzorre. Oggi martedì 13 agosto avremo la possibilità di precipitazioni sparse tra mattino e pomeriggio sull'Alto Adige e zona carnica e poi a tutto Trentino, Veneto e Friuli. I fenomeni più forti si concentreranno nelle zone tra le Dolomiti trentine e bellunesi dove saranno possibili grandinate e vento. Qualche pioggia isolata nelle ore più calde della giornata e sera sarà possibile sull’Appennino marchigiano, abruzzese-molisano. Nella notte tra oggi e domani i temporali si estenderanno al settore lombardo orientale, Romagna, e diverranno forti sul Friuli. I valori termici massimi al Nord-Italia subiranno un vero e proprio crollo: atteso un calo fino a 10 gradi.

Previsioni meteo per domani, mercoledì 14 agosto

Secondo le previsioni meteo di domani mercoledì 14 agosto il tempo sarà ancora variabile sul Nord-Est con qualche rovescio su Triveneto e Romagna e nel pomeriggio saranno possibili isolati fenomeni su Appennino marchigiano. Nel corso della serata possibile un rovescio isolato tra Abruzzo e Molise. Sul resto del Centro-Sud invece proseguirà la fase stabile e soleggiata con temperature che inizieranno a calare fino al giorno di Ferragosto, quando sul Centro-Sud e sulle isole rientreranno nei valori più consoni al periodo grazie all’espansione dell’anticiclone atlantico.