3.881 CONDIVISIONI
Covid 19
2 Gennaio 2022
10:07

Positivo al Covid organizza party con gli amici: “Tanto siamo tutti contagiati”, denunciati in 4

Quattro ventenni di Mira (Venezia) sono stati denunciati dopo che uno di loro, risultato positivo al Covid e con obbligo di isolamento domiciliare, ha organizzato una festa di Capodanno a casa. Ad allertare le forze dell’Ordine sono stati i vicini: “Tanto siamo tutti contagiati”, si sono giustificati gli amici.
A cura di Ida Artiaco
3.881 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Ha organizzato un party di Capodanno insieme ad altri amici, tutti sulla ventina, che come lui erano risultati positivi al Covid-19, ma è stato scoperto dalle forze dell'ordine che hanno denunciato in totale 4 persone. È successo la scorsa notte di San Silvestro in un appartamento di via Nazionale a Mira Taglio (Venezia), lungo la Brentana. Ad allertare i carabinieri sono stati i vicini di casa del ragazzo, che sapevano stesse in quarantena e che hanno sentito musica e voci distinte provenire da quello stesso appartamento.

Il ragazzo sarebbe stato isolato dai famigliari, ma poi avrebbe approfittato della notte per organizzare una piccola festa. I carabinieri, una volta arrivati in quell'appartamento, hanno avviato le verifiche con l’azienda sanitaria, scoprendo così che non solo il padrone di casa ma anche tutti gli ospiti erano segnalati come positivi al Coronavirus e quindi obbligati all’isolamento. "Ma tanto siamo tutti già positivi, e qui dentro ci siamo solo noi, a questo punto cosa cambia?", si sono giustificati i presenti.

I carabinieri hanno cercato di spiegare loro i rischi a cui il loro comportamento esponeva gli altri, a cominciare proprio dai condomini che avevano fatto la segnalazione, ma poi hanno anche formalizzato una denuncia per ciascuno: per tutti e quattro è scattato così il deferimento alle autorità per violazione delle norme decise per il contrasto alla pandemia, così come stabilito dai vari Dpcm degli ultimi mesi. "Mi spiace constatare che ci siano ancora situazioni come questa, dovrebbero imparare a memoria il discorso del presidente Mattarella", ha commentato il sindaco di Mira Marco Dori quando ha appreso la notizia, aggiungendo: "Dopo due anni di pandemia, mi spiace constatare che ci siano ancora situazioni come questa, a dir poco ingiustificabili. Spero che crescendo questi ragazzi capiscano che ognuno di noi ha il suo lavoro di responsabilità e senso civico da portare avanti, nel mondo, per il bene di tutti".

3.881 CONDIVISIONI
31089 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni