30 Ottobre 2017
11:23

Pescara del Tronto, un anno dopo il terremoto il paese rinasce con l’arrivo di due gemelli

Sono nati i figli di Vania Brunetti e Daniel Popescu. La coppia si era sposata a luglio nel villaggio di case di legno.

Lo scorso luglio hanno celebrato il loro matrimonio nel villaggio di case di legno a Pescara del Tronto, una delle frazioni in provincia di Ascoli Piceno colpite dal terremoto dello scorso anno. Oggi festeggiano la nascita di due figli, due gemelli. La storia d'amore tra Vania Brunetti e Daniel Cristian Popescu sta riportando gioia e allegria al paese marchigiano colpito dal terribile sisma per ben due volte, prima il 24 agosto, poi il 30 ottobre. I due gemellini sono nati nell'ospedale Salesi di Ancona, con un anticipo di quattro settimane. Il primo a venire alla luce è stato Matteo, che al momento della nascita pesava 2.650 grammi. Subito dopo è nato Giovanni che pesava 2.350 grammi. 

Mamma Vania e i suoi due piccoli stanno bene. Matteo e Giovanni sono stati messi a scopo precauzionale in incubatrice. Anche i nonni Estina, Giuseppe e Jona, sono emozionati per la nascita. Proprio nonna Estina ha commentato commossa la nascita dei due nipotini. "Sono due splendidi bambini. Sono ancora emozionata. Siamo felicissimi".

Pescara del Tronto è stata piegata dal sisma del 24 agosto e definitivamente distrutta dalla scossa del 30 ottobre. Oggi è passato esattamente un anno da quella scossa che ha raso al suolo il paese. Oggi più che mai la cosa importante è che sono nati due bambini che per molti sono già il simbolo e la speranza per l'intera comunità di Pescara del Tronto.

Morta in ospedale dopo il parto dei due gemelli, il chirurgo:
Morta in ospedale dopo il parto dei due gemelli, il chirurgo: "Il ginecologo non sapeva come operarla"
Foggia, le gemelle Maria e Francesca festeggiano 200 anni (in due)
Foggia, le gemelle Maria e Francesca festeggiano 200 anni (in due)
Morta dopo il parto dei gemelli, il marito:
Morta dopo il parto dei gemelli, il marito: "Ora voglio la verità, l'ho promesso ai miei figli"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni