Voleva fare il tradizionale bagno di mezzanotte, ma ha perso la vita, travolto dalle onde. La tragedia è avvenuta ad Aspra, vicino Bagheria. Un uomo di 54 anni, residente negli Stati Uniti, è morto annegato nelle acque antistanti il lungomare, dopo essersi buttato a mare durante la notte di Ferragosto. Il suo corpo dopo lunghe ricerche è stato recuperato dai militari della Capitaneria di Porto che con i mezzi hanno scandagliato lo specchio d'acqua davanti al lungomare.

L'uomo si chiamava Antonio Badalamenti, era tornato in questi giorni in Sicilia per trascorrere le vacanze estive. Originario di Aspra si era trasferito a Chicago. Il mare era particolarmente burrascoso per via del vento di tramontana. Antonio si era tuffato insieme a un parente, sfidando le onde. Il suo congiunto però è riuscito a mettersi in salvo. I presenti, non vedendoli tornare, hanno iniziato a cercarli sulla spiaggia e in mare. Immediata è scattata la macchina dei soccorsi. Sul posto sono intervenute auto dei carabinieri, della Polizia di Stato per iniziare le ricerche e due autoambulanze per il soccorso mentre sopraggiungeva anche una motovedetta della Guardia costiera. Intervenuto anche il vice sindaco di Bagheria Daniele Vella e il tenente responsabile della polizia municipale Salvatore Pilato che si sono recati presso la banchina del porto di Porticello dove è stato condotto l'uomo dalla motovedetta. Inutili tutte le operazioni di soccorso. L'uomo era cianotico e non sono servite le operazioni di rianimazione. Dopo l'ispezione del medico legale la salma è stata restituita ai familiari per celebrare i funerali.

Due giovani che rischiavano di annegare sono stati invece salvati a Isola delle Femmine. I bagnanti hanno fatto una catena umana e sono riusciti a portare a riva i due che non riuscivano a tornare in spiaggia.