Nuovi aggiornamenti sul delitto di Faenza. Se continua così, prima o poi le mando qualcuno "a farle la festa". Questo il contenuto della frase attribuita a Claudio Nanni, l’ex marito di Ilenia Fabbri; l'uomo, ora indagato in concorso per omicidio pluriaggravato, se la sarebbe fatta scappare almeno in un paio di circostanze, uscendo da incontri con l'avvocato civilista. Il particolare, come evidenzia il Resto Del Carlino, è stato riferito da una persona presentatasi spontaneamente in commissariato poco dopo l'omicidio della 46enne, trovata sgozzata sabato 6 febbraio nella sua abitazione di via Corbara, nel comune in provincia di Ravenna. Secondo quanto riferito dal quotidiane locale, la persona in questione aveva ricevuto la confidenza direttamente dallo stesso ex marito della defunta nel periodo segnato da un contenzioso civilistico tra i coniugi culminato con l'assegnazione della casa, teatro dell'omicidio. Inoltre Ilaria aveva promosso una causa di lavoro contro l'ex adducendo mancati compensi per 100mila euro legati alla sua collaborazione nell'azienda di famiglia.

Ombre che conducono al killer di Ilenia Fabbri?

Altro elemento nuovo uscito nelle ultime ore dalle indagini della polizia coordinate dal Pm Angela Scorza riguarda alcune immagini di una videocamera di sorveglianza privata, che avrebbero ripreso la figura di una persona compatibile con l'assassino di Ilenia Fabbri, allontanarsi dalla casa del delitto, in un orario compatibile con l’omicidio. Secondo quanto si apprende, infatti, analizzando le immagini ci sarebbe un fotogramma che ha insospettito gli inquirenti, in cui si vedrebbe un'ombra. L'ipotesi degli inquirenti è che l'omicidio sia avvenuto su commissione; pare infatti che il killer fosse anche provvisto delle chiavi di casa di via Corbara.