134 CONDIVISIONI
Omicidio Giulia Cecchettin

Omicidio Giulia Cecchettin, le prossime tappe: Filippo Turetta in carcere, martedì l’interrogatorio

Dopo l’incontro col suo avvocato Giovanni Caruso, martedì Filippo Turetta verrà interrogato davanti al gip di Venezia. Il 1 dicembre l’autopsia sul corpo di Giulia Cecchettin: sarà importante anche per l’eventuale aggravante della crudeltà. Poi via libera ai funerali.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Susanna Picone
134 CONDIVISIONI
Filippo Turetta e Giulia Cecchettin
Filippo Turetta e Giulia Cecchettin
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Omicidio Giulia Cecchettin

Quella appena trascorsa è stata la prima notte in carcere in Italia, a Verona, per Filippo Turetta, lo studente veneto accusato dell'omicidio dell'ex fidanzata Giulia Cecchettin, avvenuto l'11 novembre scorso, e arrivato ieri in Italia dalla Germania dove una settimana fa era terminata la sua fuga dopo il femminicidio.

Quando verrà interrogato Turetta per l'omicidio di Giulia Cecchettin

Turetta avrebbe chiesto di vedere i suoi genitori, ma questo non accadrà fino a dopo l'interrogatorio davanti al gip. Interrogatorio che è stato fissato per martedì 28 novembre. Intanto probabilmente domani parlerà, dopo un primo colloquio conoscitivo avvenuto ieri, con il suo avvocato Giovanni Caruso: sarà un momento importante proprio per delineare la strategia difensiva in vista dell'interrogatorio di martedì davanti al gip di Venezia, Benedetta Vitolo.

La strategia difensiva e la possibile premeditazione del delitto

Se il giovane decidesse di rispondere al giudice e fornire elementi utili per ricostruire il delitto potrebbe alleggerire la sua posizione processuale. La difesa potrebbe anche puntare su una perizia psichiatrica per arrivare ad accertare eventuali vizi di mente. Più indizi invece potrebbero portare il procuratore di Venezia Bruno Cherchi e il pm Andrea Petroni a contestare nelle indagini l'aggravante della premeditazione.

In settimana l'autopsia su Giulia Cecchettin, poi i funerali

Giulia Cecchettin
Giulia Cecchettin

Nel corso della settimana – probabilmente il primo dicembre – verrà effettuata anche l’autopsia sul corpo di Giulia Cecchettin, e solo dopo l’esame sarà possibile restituire la salma ai familiari, che così potranno dare l’ultimo saluto alla ventiduenne. L’autopsia sarà importante anche per l'eventuale aggravante della crudeltà.

I funerali di Giulia con ogni probabilità verranno celebrati nella Basilica di Santa Giustina, in Prato della Valle a Padova, una delle chiese più grandi al mondo, che potrà accogliere le tantissime persone che arriveranno. Probabilmente ci sarà poi un momento di commemorazione e preghiera per Giulia Cecchettin anche a Saonara, comune natio della sua mamma. E poi la giovane donna riposerà accanto a sua madre, scomparsa un anno fa.

L'inchiesta sull'omicidio di Giulia Cecchettin

Intanto emergono altri dettagli nell'inchiesta sull’omicidio di Giulia Cecchettin, come ad esempio il ritrovamento vicino al corpo abbandonato in una zona boschiva vicino al lago di Barcis di un libro per l’infanzia. Probabilmente la ragazza, che stava per discutere la tesi in ingegneria biomedica ma che sognava anche di diventare un'illustratrice di libri per bimbi, quella sera in cui è stata portata via dall’ex fidanzato lo aveva con sé. E dei libri, oggi, avrebbe chiesto dal carcere anche Turetta.

134 CONDIVISIONI
229 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views