4 Gennaio 2022
15:59

Oltre 2500 siti pedoporno chiusi e 5mila cyberattacchi sventati in un anno dalla polizia postale

I numeri del bilancio dell’azione della polizia postale per l’anno appena trascorso che ha visto un vero e proprio boom di reati online.
A cura di Antonio Palma

Oltre 2500 siti pedopornografici chiusi e oltre 5mila cyber attacchi a Infrastrutture Critiche sventati in un solo anno, sono solo alcuni dei numeri del bilancio dell’azione della polizia postale per l’anno appena trascorso che ha visto un vero e proprio boom di reati online. Probabilmente complice anche la pandemia covid, che ci ha spinto di più a usare la rete e a stare collegati, nel 2021 la Polizia postale e delle comunicazioni ha dovuto affrontare un anno difficile a causa di un significativo incremento dei casi di sfruttamento sessuale dei minori e di adescamento online, di una sempre maggiore pervasività del financial cybercrime ma anche delle minacce eversivo-terroristiche in Rete.

Reati sessuali relativi ai minori online

Per quanto riguarda i reati sessuali relativi ai minori online, nel corso dell’anno, il Centro nazionale per il contrasto della pedopornografia che si occupa di prevenzione e repressione di questi reati, ha condotto 5.515 indagini con un incremento di ben il 70% in più rispetto al 2020. Inchieste che hanno portato a oltre 1.400 perquisizioni e all’oscuramento di 2.539 siti web perché recanti caratteristiche pedopornografici. Le operazioni hanno portato alla denuncia di 1.400 persone e all’arresto di 137 di loro (+98% rispetto all’anno precedente). Restando nell’ambito dei reati sessuali, notevole anche l’incremento dei crimini che riguardano gli adulti come Stalking, revenge porn e sextortion. Questi ultimi, cioè le estorsione a sfondo sessuale, sono aumenti del 54% in un anno, mentre il revenge porn addirittura del 78%. Nel corso del 2020 gli agenti hanno trattato oltre 500 casi di questo tipo denunciando oltre 1.400 persone.

Attacchi informatici a infrastrutture di interesse nazionale

Altro campo che ha tenuto impegnanti gli agenti della polizia postale è quello della protezione delle Infrastrutture Critiche dove nel corso del 2020 si è assistito a 5.434 attacchi informatici significativi a infrastrutture di interesse nazionale o comunque sensibili e a grandi imprese. Le attività investigative del Centro nazionale anticrimine informatico per la protezione delle infrastrutture critiche nel complesso hanno portato ad indagare 187 persone per accesso abusivo e danneggiamento di sistemi informatici, alla diffusione di mallware e al trattamento illecito di dati su larga scala. Restando nel campo del cyber crime, nel 2021 si sono registrati 126 attacchi informatici ai sistemi finanziari di grandi e medie imprese per un ammontare complessivo di oltre 36 milioni di euro sottratti attraverso frodi telematiche, 17 milioni dei quali recuperati dall’azione tempestiva della polizia.

Incremento dei casi di Phishing

In sensibile aumento anche i casi di Phishing, smishing e vishing, cioè di tutte quelle tecniche utilizzate dai criminali per sottrarre illecitamente dati personali e bancari da rivendere o utilizzare. Nel 2021 si è registrato un incremento del 27% per un totale oltre 18mila casi di furto di importanti credenziali di accesso come per esempio di sistemi di home banking, di numeri di carte di credito o di chiavi private di wallet di cryptovalute a fronte dei quali sono state indagate 781 persone.

Cyberterrorismo e minacce no vax online

Infine importante l’impegno degli agenti anche nelle attività contro il cosiddetto cyberterrorismo, sia a livello nazionale che internazionale. In totale sono stati 117.000 gli spazi web oggetto di indagine, di cui 1.095 risultati caratterizzati da contenuti illeciti e tra questi 471 sono stati oscurati. In questo ambito rientrano anche le 101 persone dei movimenti novax no green pass denunciate per attività di propaganda alla violenza.

Gli hacker russi hanno attaccato di nuovo i siti istituzionali italiani, colpiti tre ministeri
Gli hacker russi hanno attaccato di nuovo i siti istituzionali italiani, colpiti tre ministeri
Allarme della polizia postale per il pupazzo Huggy Wuggy: "Genera ansie e paure nei bambini"
Allarme della polizia postale per il pupazzo Huggy Wuggy: "Genera ansie e paure nei bambini"
Maltempo, allerta meteo arancione e gialla domani sabato 7 maggio: le regioni a rischio
Maltempo, allerta meteo arancione e gialla domani sabato 7 maggio: le regioni a rischio
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni