Drammatico ritrovamento nel garage di una abitazione a Muggia, in Friuli Venezia Giulia. Senza vita, in un’auto, c’erano i corpi di una mamma e di suo figlio. A dar notizia dell’accaduto è il quotidiano Il Piccolo. A quanto emerso, la morte dei due risalirebbe ad alcuni giorni fa e l'ipotesi più accreditata in ambienti investigativi sarebbe quella di un duplice suicidio anche se per il momento non sarebbero escluse altre ipotesi. La donna trovata morta, Daniela Macor, aveva sessantotto anni; quarantacinque anni il figlio Marco Ferraro. Secondo quanto riporta il quotidiano, erano una famiglia molto riservata. Di recente avevano subito un pesante lutto: a febbraio era scomparso il marito della donna e padre dell’uomo, una persona molto conosciuta nella zona.

Lo scarico dell'auto collegato al finestrino con un tubo di gomma – I due cadaveri sono stati ritrovati dagli agenti del Commissariato di Muggia e dai Vigili del fuoco dentro l'abitacolo dell'automobile all'interno del garage della casa in cui vivevano. A quanto si apprende, lo scarico della vettura era collegato al finestrino con un tubo di gomma. Secondo il quotidiano, di mamma e figlio non si avevano più notizie da sabato scorso: la rivendita di tabacchi che gestivano insieme nella cittadina aveva le serrande abbassate proprio da quel giorno e alla fine sarebbe stata una conoscente e cliente del tabacchino ad allertare i soccorsi, proprio perché insospettita nel vedere il negozio chiuso da giorni. Sui due corpi sarà effettuata l’autopsia che chiarirà le cause del decesso.