2.435 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Morto lo sciatore di 16 anni colto ieri da infarto a Sestriere: donati gli organi

È morto il sedicenne belga che ieri, giovedì 4 aprile, è stato trovato riverso nella neve dai familiari che stavano sciando con lui sulle piste del comprensorio della Vialattea, a Sestriere, in Piemonte.
A cura di Davide Falcioni
2.435 CONDIVISIONI
Immagine

È morto il sedicenne belga che ieri, giovedì 4 aprile, è stato trovato riverso nella neve dai familiari che stavano sciando con lui sulle piste del comprensorio della Vialattea, a Sestriere, in Piemonte. L'attacco cardiaco, iniziato subito dopo la caduta appena in fuoripista, è durato troppo a lungi ed è stato fatale. Il giovane sciatore è deceduto questa sera alle Molinette di Torino, dove era ricoverato da ieri pomeriggio. I familiari hanno dato il consenso al trapianto degli organi.

Si sono quindi rivelati vani tutti gli sforzi dei soccorritori valsusini e dei medici dell’ospedale di Torino per salvare il ragazzo. Giovedì, pochi minuti dopo che i familiari che stavano sciando con lui hanno scorto il corpo del ragazzo riverso nella neve fresca e allertato le squadre di pronto intervento, gli uomini del soccorso in pista hanno intrapreso le prime manovre di rianimazione. Subito dopo a Sestriere è arrivata l’équipe dell’elisoccorso, che ha continuato la rianimazione durante il trasporto del paziente a Torino.

Appena giunto alle Molinette i medici hanno tentato il tutto per tutto, date le condizioni gravissime del ragazzo. Il giovane belga è stato mantenuto in vita il più possibile con la circolazione extracorporea, per sostenere i suoi organi vitali nella speranza che il suo cuore potesse riprendersi dal trauma. Ma purtroppo stasera il fisico del giovane sciatore ha ceduto.

2.435 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views