Paura meningite nel Centro Italia. Dopo il caso della bambina tedesca di 12 anni deceduta all'ospedale Meyer di Firenze dopo essersi sentita male nel campeggio dove era in vacanza con i genitori, un altro se ne registra in Umbria, e precisamente a Gubbio, dove una bimba di 7 mesi è stata ricoverata per una meningite batterica da meningococco. La piccola aveva accusato i primi malori lo scorso 20 giugno ed era stata trasferita all'ospedale di Branca, dopo un consulto con un pediatra. La bimba, stando a quanto riferisce la Usl, viste le sue condizioni, è stata a quel punto trasportata a Perugia dopo le prime cure e le prime analisi.

Il giorno dopo accertamenti più approfonditi hanno confermato la diagnosi di meningite batterica da meningococco. A quel punto sono state avviate le procedure per la profilassi di tutti i contatti più stretti della bambina, in particolare tra i familiari. Intanto, la paziente, che si trova nel reparto di terapia del Santa Maria della Misericordia, dove è arrivata in condizioni preoccupanti, starebbe rispondendo bene alle terapie antibiotiche, che hanno portato all'abbassamento della febbre e alla stabilizzazione di tutti i parametri vitali, e le sue condizioni sarebbero già migliorate. Agli esami ai quali è stata sottoposta, è risultata positiva al meningococco, ma deve essere ancora stabilita la tipizzazione, di tipo B o C.

Solo ieri era arrivata la notizia del decesso di una bimba di 12 anni per meningite mentre era in vacanza con i genitori a Donoratico, in Toscana. Avrebbe accusato i primi malesseri solo 24 ore prima del decesso: è stata accompagnata dalla mamma al pronto soccorso di Cecina dove i sanitari si sono resi conto immediatamente della gravità delle condizioni della piccola paziente, e poi è stata trasferita a Firenze con l'elisoccorso ma per lei non c'è stato nulla da fare. La piccola non era vaccinata.