121 CONDIVISIONI
10 Maggio 2011
12:20

Melania Rea ultime notizie: l’assassino è tornato al bosco delle Casermette

Che l’assassino di Carmela Melania Rea sia tornato sul luogo del delitto? A confermarlo i diversi tempi di coagulazione del sangue.
A cura di danila mancini
121 CONDIVISIONI

Chi ha ucciso Carmela Melania Rea, è tornato sul luogo del delitto, per cancellare eventuali tracce.

Queste le più recenti indiscrezioni, diffuse nelle ultime ore: l'omicida avrebbe colpito la donna con 23 coltellate, le successive sarebbero state inferte in un secondo momento, quando ormai Melania era già morta. I diversi tempi della coagulazione del sangue sembrano dimostrare questa ipotesi, che condurrebbe gli inquirenti ad una messinscena costruita ad arte.

Una decine di coltellate inferte dopo la morte, la svastica incisa nella coscia, i tagli non profondi sulle braccia, la siringa conficcata sotto il seno e il laccio emostatico accanto al corpo: il tentativo dell'omicida sarebbe stato quello di depistare le indagini, aggiungendo elementi al delitto, tali da allontanare gli inquirenti dalla risoluzione del caso.

Tra tutti questi dettagli, sicuramente il più importante riguarda le coltellate, quelle che sono state inferte sul corpo di Melania post mortem. I diversi tempi di coagulazione del sangue spingono ad una nuova e  inquietante ipotesi: si potrebbe immaginare che l'assassino sia tornato nel bosco delle Casermette, magari a distanza di poche ore, forse per cancellare o inquinare eventuali tracce, per controllare il territorio, per essere sicuro di non aver lasciato dietro di sé indizi del suo passaggio. Un bell'azzardo, come sostengono gli inquirenti.

Giro di vite, intanto, tra tutti i conoscenti di Melania, in particolare le attenzioni degli investigatori sembrano essere concentrate su Salvatore Parolisi, che la sera del 18 aprile, giorno della scomparsa di Melania, ha partecipato fino a notte inoltrata alle ricerche della moglie, per poi andare a casa dell'amico Raffaele, dove ha riposato qualche ora. La mattina del giorno successivo, è stato proprio l'amico Raffaele a confermarlo agli inquirenti, Salvatore si è svegliato molto presto, per trascorrere l'intera giornata nella caserma di Ascoli. Mentre si continuava a cercare Melania.

Quello che è emerso negli ultimi giorni sulla vita privata di Parolisi e sul suo matrimonio, getta una cupa ombra su quanto potrebbe essere accaduto quel maledetto 18 aprile: la coppia non era così felice come molti hanno raccontato. Melania è stata tradita per due anni dal marito: lui aveva una relazione extraconiugale con una soldatessa di Roma, che attualmente è caporale a Lecce.

Si attende l'audizione di Salvatore Parolisi, che per il momento non è stato contattato dagli inquirenti, anche se si dice pronto a dare risposte e fare domande.

121 CONDIVISIONI
Omicidio Alessandra Zorzin, il papà del killer: "Sapevo si frequentavano da mesi, chiedo perdono"
Omicidio Alessandra Zorzin, il papà del killer: "Sapevo si frequentavano da mesi, chiedo perdono"
Sara Pedri, il reparto di ostetricia dopo l'addio al primario: "Ora siamo sereni e lavoriamo di nuovo"
Sara Pedri, il reparto di ostetricia dopo l'addio al primario: "Ora siamo sereni e lavoriamo di nuovo"
Le notizie del 4 settembre sul Coronavirus
Le notizie del 4 settembre sul Coronavirus
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni