Maxi blitz della polizia contro gli ultrà a Torino. Gli agenti della Digos della questura torinese dalle prime ore di oggi, mercoledì 11 dicembre, stanno eseguendo la notifica di 75 provvedimenti di daspo emessi dal questore del capoluogo piemontese (tramite la divisione Anticrimine) nei confronti di altrettanti esponenti della tifoseria granata appartenenti al gruppo organizzato dei “Torino Hooligans”. La maggior parte dei destinatari della misura, 71 persone , risultano anche indagate e denunciati a piede libero per una serie di reati connessi con le loro attività. I reati contestati a vario titolo sono di violenza privata e aggravata, travisamento, porto di strumenti atti ad offendere, accensione e lancio di artifizi pirotecnici, rissa nonché violenza e lesioni ad incaricato di pubblico servizio.

Come spiega la stessa questura del capoluogo piemontese, l’inchiesta sugli ultrà torinesi ha portato alla luce l’esistenza, da alcuni anni, di uno stato di forte contrapposizione in città tra il gruppo dei “Torino Hooligan” e gli altri storici gruppi del tifo organizzato granata della curva Maratona che in alcune occasioni ha dato vita anche a scontri violenti. Nell’ambito della stessa inchiesta inoltre sono state scoperte numerose violazioni amministrative che hanno portato ad adottate circa 500 sanzioni amministrative per violazioni del regolamento d’uso dello stadio per un ammontare complessivo di oltre 80 mila euro. Infine notificati provvedimenti di sospensione della licenza relativi a tre locali pubblici abitualmente frequentati dal gruppo ultrà al centro dell’inchiesta.

La stessa Digos di Torino è stata protagonista nelle scorse ore anche di una serie di denunce a carico di altri esponenti del tifo organizzato di altre due squadre di calcio, Napoli e Inter, che si sarebbero resi protagonisti di atti di violenza durante le trasferte nel capoluogo piemontese per seguire le loro squadre. In particolare gli agenti hanno denunciato 32 ultrà napoletani e individuato 8 supporter interisti responsabili di condotte criminose adottate in occasione delle gare Torino-Napoli, del 6 ottobre scorso, e Torino-Inter, del 23 novembre scorso. Nei loro confronti, adottati altrettanti provvedimenti daspo. Sempre in mattinata la Digos di Torino, insieme ai colleghi di Mantova, Piacenza, e Brescia,  ha anche eseguito 1una decina di perquisizioni a carico dei presunti responsabili della grave rissa avventa sugli spalti della curva Primavera durante la partita Torino-Inter