5.989 CONDIVISIONI
24 Luglio 2021
12:20

Marina di Pisa, pestato a sangue dal branco per difendere la fidanzata: grave un 27enne

È ricoverato in prognosi riservata all’ospedale di Pisa il 27enne che giovedì è stato aggredito da un branco formato da 7 uomini. Il giovane, dipendente del porto sarebbe stato pestato a sangue per aver difeso la fidanzata che era con lui dai commenti volgari del gruppo. Disperato l’appello della madre: “Mio figlio lotta per la vita, chi ha visto qualcosa, parli”
A cura di Chiara Ammendola
5.989 CONDIVISIONI

È un racconto dettagliato seppur pieno di angoscia e dolore quello che la mamma del 27enne ricoverato in prognosi riservata all'ospedale di Pisa fornisce ai giornalisti de LaNazione. Il figlio giovedì sera è stato pestato a sangue da un branco formato da circa sette persone mentre passeggiava lungo la litoranea a Marina di Pisa: con lui anche la fidanzata, giunta apposta dalla Sicilia per trascorrere con lui qualche ora prima di ripartire. E così hanno deciso di andare a mangiare una pizza fuori, non potendo immaginare che proprio quella serata si sarebbe ben presto trasformata in un incubo. La giovane sarebbe infatti stata presa di mira dal gruppo di uomini che le avrebbe rivolto apprezzamenti volgari, tanto da suscitare la reazione del fidanzato che avrebbe invitato il branco a smetterla. A quel punto sarebbe avvenuta l'aggressione.

A raccontare l'accaduto è proprio la fidanzata del 27enne che ha assistito alla scena e ha anche provato a difendere il compagno che però è caduto sotto i pugni e i calci del gruppo. La mamma che ha scelto di non rivelare il suo nome né quello del figlio, per paura, ha raccontato di aver visto il figlio in ospedale da lontano e per pochi secondi: "È intubato, la situazione è critica – le parole della donna – chi ha visto parli, mio figlio sta lottando per la sua vita". Secondo quanto riferito dalla nuora infatti nessuno, pur essendo presenti diverse persone, sarebbe intervenuto per aiutare il 27enne lasciato in balìa del branco: in un primo momento uno del gruppo avrebbe provato a colpirlo con un pugno, la fidanzata si sarebbe così intromessa mettendosi davanti al 27enne e chiedendo al gruppo di andarsene.

Pochi attimi poi il giovane sarebbe stato aggredito e spintonato: "Non si sa che cosa gli abbiano fatto e come lo abbiano colpito, era a 20 metri da mia nuora – spiega la madre – io penso lo abbiano afferrato in tre e lo abbiano preso a calci. Non è riuscito a dire nulla lui, purtroppo". Poco dopo sono fuggiti e sul posto sono arrivati gli agenti di polizia e i soccorritori del 118 che hanno trasportato il 27enne al Pronto soccorso di Pisa in codice rosso: nelle prossime ore potrebbe essere operato. Mentre gli inquirenti stanno tentando di rintracciare gli autori del pestaggio.

5.989 CONDIVISIONI
Sparanise, padre picchiato dal branco per difendere la figlia 13enne
Sparanise, padre picchiato dal branco per difendere la figlia 13enne
26.443 di Fanpage.it Napoli
Attaccata mentre passeggia col fidanzato, 20enne muore sbranata da un branco di cani randagi
Attaccata mentre passeggia col fidanzato, 20enne muore sbranata da un branco di cani randagi
Foggia. Cinque contro uno, pestato a sangue per aver difeso un ragazzo gay
Foggia. Cinque contro uno, pestato a sangue per aver difeso un ragazzo gay
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni