11 Novembre 2021
07:58

Maltempo Sicilia, a Sciacca auto trascinate dal fango e muri crollati. Allerta prefetto: “Non uscire”

Maltempo con allerta meteo arancione in Sicilia e soprattutto nella provincia di Agrigento oggi. “Lancio un accorato appello a tutti gli agrigentini, tutti in maniera indistinta, residenti in ogni paese: non mettetevi in macchina e non uscite di casa. La condizione è di grande, grandissimo, rischio”, l’allarme del Prefetto. Forti disagi e allagamenti a Sciacca.
A cura di Susanna Picone

È massima l’allerta maltempo per oggi in Sicilia e soprattutto nella zona di Agrigento, già pesantemente colpita ieri, tanto che il prefetto ha chiesto a tutti di non uscire di casa. Il vortice Mediterraneo è vicino all’area Nord della città siciliana e si prevedono per oggi forti temporali e raffiche di vento. Per la giornata odierna, giovedì 11 novembre, il Dipartimento di Protezione civile ha valutato allerta meteo arancione su gran parte della Sicilia. Molte scuole rimangono chiuse per maltempo. Il prefetto ha lanciato “un accorato appello” a tutti gli agrigentini, residenti in ogni paese: "Non mettetevi in macchina e non uscite di casa, la condizione è di grande, grandissimo, rischio”. "L'ondata di forte maltempo – così nella serata di ieri il Prefetto – sta interessando la zona Nord della provincia. Ci sono importanti criticità a Sciacca, Menfi, Ribera e nei Comuni più piccoli del circondario. Ci sono situazioni emergenziali e si sta profilando l'evacuazione dei cittadini che hanno avuto dei danni o che sono a rischio. Più torrenti sono straripati e siamo veramente in allerta. Dalle informazioni in mio possesso, con buona probabilità, seppur stiamo parlando di condizioni meteo imprevedibili, questa ondata di maltempo si sta ulteriormente avvicinando all'Agrigentino dove dovrebbe giungere in nottata”.

A Sciacca auto trascinate dal fango e muri crollati

A Sciacca – tra le città più colpite dal maltempo nella Sicilia occidentale – si segnalano auto trascinate nel fango, muri crollati, allagamenti, famiglie isolate. Le zone allagate sono Borgo dello Stazzone, contrada Raganella e contrada Foggia. Qui molte auto sono state trascinate via dal fiume di fango. Sono anche crollati dei muri perimetrali di alcune abitazioni di via Lido e più famiglie sono state sgomberate. Nella provincia di Trapani le zone più colpite sono quelle dei Comuni di Castelvetrano e Mazara del Vallo dove il personale del Sfa (soccorritori fluviali alluvionali) è dovuto intervenire per salvare alcune persone rimaste bloccate dall’acqua.

Scuole chiuse oggi per maltempo

In Sicilia scuole chiuse oggi per maltempo in molti Comuni, non solo dell’Agrigentino. Il sindaco di Canicattì, Vincenzo Corbo, ha disposto la chiusura di tutte le scuole, pubbliche e private, del territorio. Interdette tutte le aree pubbliche a potenziale rischio: ville, giardini pubblici, parchi gioco, impianti sportivi all'aperto e il Cimitero; l'uso di tutti i locali interrati e seminterrati; il transito pedonale e veicolare nei pressi di aree a rischio allagamenti e l'attraversamento dei fiumi e dei valloni; la sospensione di tutte le manifestazioni pubbliche e private, le attività commerciali all'aperto insistenti su aree pubbliche e su strade anche se precedentemente autorizzate. Scuole chiuse oggi anche a Castellammare del Golfo e Salemi, nel Trapanese.

Maltempo in Sicilia: le previsioni meteo di oggi

Maltempo oggi in Sicilia specie sul settore centro-occidentale, dove secondo le previsioni meteo durante la giornata le precipitazioni assumeranno prevalente carattere temporalesco risultando insistenti, di forte intensità e, in alcuni casi, particolarmente abbondanti e accompagnate da grandine. Il maltempo si trasferirà sul versante orientale nel corso della giornata. Intanto sono parecchi i disagi causati, soprattutto agli automobilisti, dai nubifragi delle ultime ore. Si segnalano strade allagate per le piogge. A Lascari sono state evacuate alcune villette che si sono allagate. Da ieri ci sono anche diverse tratte ferroviarie interrotte: la Palermo Agrigento tra il capoluogo siciliano e Cammarata e la Palermo Catania tra il capoluogo siciliano e Roccapalumba e ancora la Palermo Trapani nel tratto tra Castelvetrano e Piraineto.

 

Disagi e strade bloccate

Gravi disagi tra Sciacca, Menfi, Mazara del Vallo e nella zona del corleonese. Numerose squadre dei vigili del fuoco e i volontari della protezione civile sono impegnati per soccorrere automobilisti e residenti rimasti in trappola a causa degli allagamenti. A Sciacca due automobilisti sono saliti sul tetto della macchina per salvarsi. I vigili del fuoco sono intervenuti con un gommone a Menfi, nella zona del Lido dei Fiori, per soccorrere alcuni residenti, tra cui due anziani bloccati in casa. Complessivamente sono stati portati in salvo 22 nuclei familiari. Detriti e fango hanno invaso e reso impraticabili le strade, come ad esempio la statale 188 tra Palazzo Adriano e Prizzi. Le idrovore hanno lavorato tutta la notte per cercare di liberare dall'acqua strade e abitazioni anche a Sambuca di Sicilia, Favara e Campobello di Mazara. A causa del cedimento del piano viabile, traffico momentaneamente bloccato in entrambe le direzioni, sulla strada statale 188 "Centro Occidentale Sicula", nel tratto tra il km 23,000 e il km 33,000, all'altezza di Marsala, Trapanese.

 
Maltempo in Campania, in provincia di Avellino fiumi di fango e auto travolte:
Maltempo in Campania, in provincia di Avellino fiumi di fango e auto travolte: "Domani sarà peggio"
Maltempo, danni nella provincia di Reggio: fiume di fango a Scilla
Maltempo, danni nella provincia di Reggio: fiume di fango a Scilla
9.247 di V.M. Straka
Monteforte Irpino dopo l'alluvione: le immagini di Fanpage.it dal centro cittadino
Monteforte Irpino dopo l'alluvione: le immagini di Fanpage.it dal centro cittadino
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni