Continua l'ondata di maltempo che sta travolgendo l'Italia. Lunedì 7 dicembre sarà ancora una giornata di allerta meteo praticamente in tutto il Paese. La Protezione civile, sulla base delle previsioni del tempo per la giornata di domani, ha diramato l'avviso di condizioni meteorologiche avverse. Ad essere a rischio, però, sono quasi tutte le Regioni. Al Nord-Est la cartina della Protezione civile si colora di rosso e arancione, tra Friuli Venezia Giulia, Veneto, Trentino Alto Adige ed Emilia Romagna, mentre il giallo è presente su gran parte del resto del territorio italiano. I rischi segnalati dalla Protezione civile sono quello idraulico e idrogeologico.

Allerta rossa e arancione in Veneto, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige ed Emilia Romagna

I territori più interessati sono nella zona Nord-Est dell'Italia, Emilia Romagna, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige le Regioni più colpite. La pianura emiliana centrale, i bacini del Fvg e diversi territori del Veneto sono in allerta rossa per elevata criticità per rischio idraulico e idrogeologico. Attenzione anche alla Provincia autonoma di Bolzano: elevato rischio idrogeologico e allerta rossa. Allerta arancione in altri territori delle quattro Regioni, come la Provincia autonoma di Trento. Occhi puntati sui fiumi del Veneto e sui bacini del Friuli Venezia Giulia.

Maltempo, in mezza Italia è allerta gialla

Anche domani sarà una giornata caratterizzata dal maltempo nella maggior parte delle Regioni italiane. Moltissimi territori sono stati segnalati in allerta gialla dalla Protezione civile: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Molise Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria, Veneto. Rischio temporali, ma anche idraulico e idrogeologico. Interessata dal maltempo tutta la costa tirrenica.