Aggiornamento: ritrovata

È scomparsa il 2 maggio 2019 dopo un'accesa discussione con il compagno e da allora non è mai più tornata. Mussolente (Vicenza), è in ansia per la scomparsa di Tetiana Raietska, di origini ucraine, ma in Italia ormai da quindici anni. Tatiana, 48 anni, ha avuto un aspro confronto con il convivente a seguito del quale sarebbe stata costretta a lasciare la casa dove viveva, ospite. Di lei mancano notizie da ben 15 giorni. L'ultimo ad averla vista non è stato il compagno, ma un testimone che l'ha notata alla fermata dell'autobus, mentre aspettava il mezzo. Tetiana indossava un paio di jeans e aveva con sé una borsa nera e un trolley blu. Indossava occhiali da vista con montatura nera e aveva con sé il cellulare, che perà risulta spento.

L'allarme è stato dato dal figlio di Tetiana che vive in Russia. Il ragazzo ha mandato una segnalazione ‘disperata' alla trasmissione ‘Chi l'ha visto?' che ha trattato il caso nella striscia quotidiana. Il timore del ragazzo e che la madre, che sta attraversando un periodo di fragilità, possa essersi lasciata andare a gesti disperati o che qualcuno possa aver approfittato della sua vulnerabilità per farle del male. Le ricerche sono in corso su tutto il territorio vicentino, chiunque avesse informazioni che possano essere utili può contattare le forze dell'ordine, che per ora brancolano nel buio. Nessuna segnalazione, infatti, ha collocato Tatiana lontano da quella pensilina da dove è stata vista l'ultima volta.