140 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Lite tra zio e nipote finisce in tragedia: uomo di 40 anni ucciso a fucilate nel Potentino

Un uomo di 40 anni è stato ucciso a fucilate dallo zio 67enne al culmine di un litigio. Il delitto è avvenuto poco dopo mezzogiorno, davanti a un’abitazione in contrada Cerro Cigliano, a Rapolla, in provincia di Potenza. Alla base della lite e dell’omicidio ci sarebbero dissidi legati alla gestione di alcuni terreni. Il presunto killer è stato fermato dai Carabinieri.
A cura di Eleonora Panseri
140 CONDIVISIONI
Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

Una lite finita in tragedia quella avvenuta nella tarda mattina di oggi, sabato 17 febbraio, nelle campagne di Rapolla, in provincia di Potenza. Qui un uomo di 40 anni è stato ucciso a fucilate dallo zio al culmine di un litigio. Il delitto è avvenuto poco dopo mezzogiorno, davanti a un'abitazione in contrada Cerro Cigliano.

Secondo quanto si apprende ed è stato ricostruito in queste ore, pare che alla base della lite e dell'omicidio ci fossero rancori e dissidi familiari. E che questi fossero legati al possesso e alla gestione di alcuni terreni. Un movente che sembra sia stato confermato anche dal presunto killer, subito fermato e interrogato dai Carabinieri, ma che verrà confermato o smentito nelle prossime ore al termine delle indagini di cui si stanno occupando gli investigatori giunti sul luogo del delitto.

Lo zio, un uomo di 67 anni, avrebbe imbracciato e rivolto il fucile contro il nipote, poi avrebbe sparato almeno due colpi. Secondo quanto si legge sui quotidiani locali, l'uomo avrebbe regolarmente registrato l'arma e sarebbe in possesso della licenza.

Il 40enne non ha avuto scampo ed è morto subito. Insieme alle forze dell'ordine, sono arrivati subito anche i sanitari del 118 ma i soccorritori non hanno potuto fare nulla per salvare la vita dell'uomo: da quanto si apprende, sembra che il nipote del presunto assassino fosse purtroppo già deceduto al loro arrivo.

Come riportato dalla Gazzetta del Mezzogiorno, sul posto sono intervenuti immediatamente anche i Carabinieri della Compagnia di Melfi (Potenza) e del Nucleo Investigativo di Potenza che si sono occupati di effettuare tutti i rilievi del caso, questi saranno utili per chiarire l'esatta dinamica dell'omicidio. Il presunto assassino è invece stato fermato dagli uomini dell'Arma dopo essere stato interrogato a lungo.

140 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views